Politica

Alassio, il Pd contro Avogadro: “Troppe polemiche e clima insopportabile”

pd alassio ponente

Alassio. “Riteniamo che, oggi, responsabilità significhi agire al fine di ridare la parola agli alassini nei tempi il più possibile brevi. Insieme all’assessore Matteo Monti ed al presidente del Consiglio Emanuele Schivo, ai quali va tutta la nostra stima, il nostro assessore Domenico Bogliolo ha deciso di dimettersi. Abbiamo posto la parola fine al percorso di Melgrati stando all’opposizione ed ora intendiamo porre la parola fine a quello di Avogadro, questa volta, dopo aver vissuto un periodo all’interno della sua maggioranza”. Con questa nota il direttivo del Pd alassino mette fine alla partecipazione del partito Democratico alla maggioranza alassina.

“La misura è colma, non siamo disponibili a continuare a caricare problemi, ben al di là delle deleghe di competenza, sulle spalle del nostro assessore ed a vedere ogni sforzo vanificato dalla prima estemporanea dichiarazione di un sindaco che in poco più di un anno è riuscito a compiere ben due capolavori, il primo di intelligenza ed il secondo di incredibile ottusità politica”.

“Molti, troppi dei contenuti previsti dal documento per il rilancio dell’azione amministrativa, siglato ad ottobre, non sono stati evasi. Siamo stati leali e per ragioni di responsabilità abbiamo atteso i tempi previsti dalla verifica di gennaio lavorando in maniera silenziosa, senza raccogliere le provocazioni o alimentare inutili dispute ma stando ben attenti ai segnali, non faziosi, provenienti dalla città” aggiunge il Pd alassino.

“Il clima purtroppo non è migliorato, gli atteggiamenti dannosi persistono e le polemiche sterili continuano ad essere all’ordine del giorno prendendo costantemente il sopravvento sulla programmazione amministrativa”.

“Dopo aver ereditato una situazione economica disastrosa lasciamo, con orgoglio, una un bilancio risanato soprattutto grazie a noi ed una collina protetta dalle aggressioni del cemento: elementi che stanno alla base del futuro dell’economia alassina” conclude il Pd.

“Con grande rammarico e dopo una lunga riflessione lasciamo questa carica, ma per noi non esistevano più gli stimoli e i presupposti per continuare questo percorso amministrativo. Ringraziamo comunque il sindaco per la fiducia a noi riposta, tutti coloro che ci hanno sostenuto in questa avventura, i colleghi di maggioranza ed infine i dipendenti comunali” commentano Emanuele Schivo e Matteo Monti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.