Cronaca

Savona, resta in carcere il tunisino arrestato per spaccio a minorenne nei giardini delle Trincee

tribunale Savona

Savona. Resta in carcere il tunisino di 35 anni, R.G., arrestato sabato pomeriggio dai carabinieri della Compagnia nei giardini di via delle Trincee con l’accusa di spaccio. L’uomo questa mattina è stato interrogato dal gip Donatella Aschero che ha convalidato l’arresto e confermato la misura di custodia cautelare in carcere.

L’uomo, che tra l’altro era ricercato per una rapina compiuta a Firenze, è stato bloccato mentre cedeva una dose di hashish ad una ragazzina di 14 anni in cambio di 10 euro. I militari, che stanno presidiano la zona anche con pattuglie in borghese, hanno atteso che la cessione andasse a buon fine ed hanno quindi bloccato il pusher e la giovanissima cliente. La ragazza, che avrebbe ammesso di essere alle prime esperienze con la droga, è stata segnalata alla Prefettura, il tunisino, invece, è finito in carcere.

Addosso al nordafricano, durante la perquisizione, sono saltate fuori altre dosi di hashish, per un peso complessivo di circa 40 grammi, e alcune banconote da dieci euro, il denaro che aveva incassato prima dell’arrivo dei carabinieri che hanno posto fine alla sua attività di spaccio.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.