Cronaca

Albenga, blitz anti-clandestini nei “siti sensibili”

Osiglia arrivo profughi

Albenga. Maxi intervento contro l’immigrazione clandestina ad Albenga. Nei giorni scorsi, è stata effettuata una consistente ed estesa operazione congiunta multi forze finalizzata al controllo del fenomeno, ordinata e coordinata dalla Questura di Savona, nella quale ha operato anche la Polizia Municipale di Albenga.

Numerosi i locali controllati e verificati su tutto il territorio cittadino, con particolare attenzione a “siti sensibili” quali edifici abbandonati ed ex caserme dismesse, in un intervento che ha portato all’identificazione di diversi individui.

Circa una ventina di persone sono risultate regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale, mentre, nel corso dell’attività, sono state individuate quattro persone irregolari: O.M., 37enne di nazionalità algerina (ordine di espulsione); H.A., 35enne di nazionalità marocchina (con condanne a suo carico, espulso e tradotto al CIE di Modena); E.C., 21enne di nazionalità albanese (con condanne a suo carico, espulso e tradotto al CIE di Modena); I.K., 26enne di nazionalità albanese (con ordine di carcerazione da parte della Procura della Repubblica, per questo motivo tradotto in carcere).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.