IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavori per il Molo Bestoso di Alassio, il Pdl all’attacco: “Progetto approvato senza l’assessore competente”

Più informazioni su

Alassio. Il Pdl va ancora una volta all’attacco della Giunta Avogadro e lo fa a proposito dei lavori per il restyling del molo Bestoso: “La Giunta del Sindaco e dell’assessore del Pd Domenico Bogliolo con la delibera n. 401 del 20 Dicembre 2012 decreta di approvare il progetto per l’intervento di risanamento e messa a norma e di investire circa 460.000 euro per completare i lavori del Molo Bestoso e lo stesso Bogliolo è assente alla votazione di detta delibera”.

“E’ veramente una notizia – dicono gli esponenti del gruppo consiliare del Pdl alassino – dover rilevare che l’assessore incaricato del Pd Domenico Bogliolo era assente alla votazione della delibera come si può agevolmente rilevare dell’elencazione di presenti e assenti alla stessa seduta di Giunta comunale. E’ certo imbarazzante che l’assessore incaricato sia assente ad una votazione così importante
dato l’ammontare elevato della cifra investita in questa ulteriore attività e visti i già circa oltre
800.000 euro spesi per le opere di consolidamento che sommati a questa nuova somma di 460.000
euro supera abbondantemente il milione di euro di denaro pubblico, in una struttura comunque vetusta e che forse era meglio pensare seriamente a costruirne una nuova con caratteristiche tecnico stilistiche  e strutturali più moderne che desse una immagine di novità alla città. Così suggerì anche il saggio Sergio Gaibisso nell’ultima campagna elettorale per le Elezioni Comunali del 2011, i cui tempi di realizzazione viste le tecnologie più avanzate ne avrebbero permesso l’edificazione in tempi uguali se non inferiori a quelli sino a qui trascorsi, non dimenticando che per bocca dello stesso sindaco Roberto Avogadro e appunto dell’assessore del Pd Domenico Bogliolo il molo Bestoso avrebbe dovuto essere pronto ad accogliere i turisti già per il Ferragosto 2012, anzi più specificamente, entro la prima decade dell’agosto scorso, cosa, è evidente, che non è avvenuta”.

“Per la prima volta nella sua storia il molo Bestoso è rimasto chiuso per i turisti per tutta la stagione estiva, anzi lo è da più di un anno ormai” osserva il consigliere e Capogruppo del PdL Fabio Lucchini: “Rimane tanto imbarazzante quanto incomprensibile che proprio Domenico Bogliolo l’assessore incaricato del Pd all’Edilizia e alle Opere Pubbliche, sia assente ad una votazione che lo vede coinvolto in prima persona, visto che la cifra investita è di così rilevante e dati i tempi. In merito al Consiglio Comunale del 28 Dicembre scorso rimane strabiliante e preoccupa che sia il sindaco Roberto Avogadro che l’assessore incaricato Domenico Bogliolo del Pd e anche il Segretario Generale del Comune Dott.ssa Rosa Puglia, che tra l’altro è pure dirigente ‘ad interim’ del Settore IV  Lavori pubblici -Progettazione – Finanza di Progetto – Area Manutentiva – Segnaletica – Pubblica Illuminazione – Acque Bianche – Demanio Marittimo – etc. possano non essere al corrente che vi è una prescrizione della Sovrintendenza dei Beni Ambientali che indica, giustamente, che sia un architetto colui che deve redigere il progetto per quella che potremo a ragione definire la parte più estetica della ristrutturazione del molo Bestoso, ovvero la pavimentazione, i parapetti e l’illuminazione: quindi, che durante l’ultimo Consiglio Comunale non siano stati in grado di specificare il nome di detto architetto, o che il sindaco abbia risposto a me, tra i denti, che non era quella la sede opportuna per comunicarlo, o forse lui ritiene il ‘bar sport’ il luogo adatto, o, peggio, non vi sia qualche ragione per volutamente non comunicarlo”.

“Parrebbe inoltre che il molo Bestoso non sia dotato della necessaria Concessione Demaniale Marittima e che la necessaria autorizzazione ambientale sia stata emessa, in maniera ‘discrezionale’, dal Comune stesso, e che addirittura la ‘testa’ dello stesso ove sono state già svolte attività di restauro sia oggetto di Concessione in capo ad altri, in particolare il concessionario sarebbe la società Alimar. Sempre in merito al nome dell’architetto progettista in particolare il Segretario Generale Dott.ssa Rosa Puglia dirigente ad interim del settore IV Tecnico Comunale e l’assessore incaricato Domenico Bogliolo devono conoscerne il nome, non potendo non essere informati della prescrizione della Soprintendenza e, quindi, con l’obbligo di verifica che detta prescrizione sia stata rispettata. Ancora una volta questa amministrazione Avogadro si dimostra impreparata e inaffidabile agli occhi dei cittadini in un momento congiunturale assai delicato per il paese e per la nostra città” conclude Lucchini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.