Sport

La Pro Recco affonda la Rari, Federico Mistrangelo: “Torniamo con i piedi per terra”

Savona - supercoppa len Rari Recci

Savona. Se tre giorni fa la frettolosa espulsione di Valerio Rizzo aveva dato adito a polemiche, questa sera sul trionfo della Pro Recco in Supercoppa europea non ci sono ombre.

Andrea Pisano, allenatore del Savona, ammette che il risultato finale non fa una piega. “Stasera hanno dimostrato di essere più forti – afferma -. Noi ci abbiamo provato, ma sono stati più forti loro. Mi dispiace perché ci tenevo, speravo in una partita più giocata di quella dello scorso anno, ma questo Recco sta crescendo di partita in partita. Già sono forti, se li lasci andar via non riesci più a riprenderli”.

Pisano mostra di alzare bandiera bianca nel confronto con i campioni d’Italia in carica: “L’altra sera sembrava potessimo fare qualcosa, ma in realtà loro sono una squadra troppo esperta”. Il concetto viene ribadito da Federico Mistrangelo: “Sapevamo di essere inferiori – dichiara -. Dovevamo partire diversamente, poi a loro bastano un paio di episodi per prendere il largo. Poi abbiamo anche un po’ perso la testa ad inseguire il risultato. C’è un po’ di delusione, voglia di tornare con i piedi per terra. Dobbiamo pensare alle partite alla nostra portata”.

Il capitano recchelino Stefano Tempesti analizza così la partita appena vinta: “Abbiamo interpretato le direttive del mister Tempestini alla perfezione. Stasera abbiamo giocato da grande squadra, ci siamo comportati da grande squadra. Abbiamo saputo gestire un grande vantaggio in casa di una squadra fortissima”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.