Borgio: stalattite annerita, le analisi escludono idrocarburi. Il sindaco Dacquino: "Screening per le Grotte" - IVG.it

Borgio: stalattite annerita, le analisi escludono idrocarburi. Il sindaco Dacquino: “Screening per le Grotte”

Borgio V. Vertice questo pomeriggio in Comune a Borgio Verezzi sui risultati delle analisi disposte dall’amministrazione comunale dopo il ritrovamento, in una parte inesplorata, nelle Grotte di Valdemino di una stalattite rimasta annerita, con la possibilità di una presenza di idrocarburi dovuti ad una perdita di gasolio avvenuta negli anni ’80, che con il tempo si sarebbe infiltrata nel terreno. La “macchia nera” era stata scoperta da una ricognizione speciale effettuata dal Gruppo Speleologico.

Le analisi eseguite sui campioni prelevati sembrano escludere questa ipotesi: si tratterebbe di ferro e manganese, non residui di idrocarburi, comunque sostanze inquinanti che necessitano di una bonifica. Le analisi sono state eseguite dal laboratorio Chimico Merceologica dell’azienda speciale per la Formazione Professionale e la Promozione Tecnologica e Commerciale della Camera di Commercio, con sede ad Albenga. Sono state analizzate anche le acque sotterranee, sorgive e superficiali, che non hanno rilevato idrocarburi leggeri (C12).

I valori sui campioni analizzati non lasciano comunque tranquillo il sindaco di Borgio Verezzi Renato Dacquino: “L’importante era escludere forme di inquinamento, ora sulle Grotte proseguiremo con il nostro monitoraggio, con l’obiettivo di effettuare una ricognizione almeno una volta all’anno per controllare lo stato delle Grotte in tutte le sue parti”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.