Albisola, presentato il progetto per salvare la Fac. Milanesi (Uilcem): "Siamo spettatori interessati" - IVG.it
Economia

Albisola, presentato il progetto per salvare la Fac. Milanesi (Uilcem): “Siamo spettatori interessati”

Fallimento Fac Albisola

Albisola S. Il sindaco di Albisola Superiore, Franco Orsi, e l’assessore regionale Enrico Vesco, hanno presentato questa mattina il progetto che dovrebbe risolvere la situazione della Fac e garantire un futuro produttivo ed occupazionale per la storica azienda che produce tazzine.

“Si tratta di un progetto innovativo di rilancio – commenta Alessandro Milanesi della Rsu Fac Uilcem – che prevede un’operazione di azionariato diffuso. Il perno del progetto sta nella delocalizzazione dell’azienda tra localita’ Ellera e Luceto, mentre le attuali aree Fac dovrebbero essere liberate per far spazio a edilizia abitativa. Si tratta però di un percorso lungo e pieno di insidie. Noi, al momento, siamo spettatori interessati. In particolare vigileremo affinché il piano non si traduca in una speculazione edilizia dove a guadagnare non saranno certo i lavoratori”.

“Per la delocalizzazione si parla comunque del 2016: il che significa che la Fac dovrebbe nel frattempo ripartire nelle attuali aree con parte dei lavoratori oggi in cassa integrazione. In questo caso, gli ammortizzatori sociali, che scadrebbero il 30 luglio, dovrebbero poi essere rinnovati di altri sei mesi. Comunque è bene ribadire che non vi è il nome di un imprenditore interessato a rilevare l’azienda, almeno al momento. Intanto ringraziamo il sindaco Orsi per l’impegno e aspettiamo”.

Il Comune ha approvato la variante al Puc per costruire un nuovo stabilimento nei pressi della cava Pastorino. Si tratta dunque di riunire un gruppo di imprenditori locali e avviare una forma di azionariato popolare per acquisire marchio e portafoglio clienti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.