IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, otto mesi per l’albanese accusato di aver scippato una 45enne in via Don Minzoni

Savona. Si è chiuso questa mattina con un patteggiamento a otto mesi di reclusione e 206 euro di multa il processo per direttissima a Florian Dalanaj, il ventenne albanese arrestato nel pomeriggio del 29 ottobre scorso nei pressi della stazione ferroviaria di Mongrifone con l’accusa di scippo. Dalanaj, che in aula si era assunto la piena responsabilità del gesto, non ha potuto beneficiare della sospensione condizionale della pena.

Insieme a Dalanaj era finito in manette un suo connazionale, Lana Oliger, che si era dichiarato estraneo al fatto, ma era comunque stato condannato a diciotto mesi di reclusione. In aula Dalanaj aveva ammesso la sua responsabilità e aveva difeso l’amico dicendo di aver agito da solo e senza l’aiuto di nessuno. Versione confermata anche dall’amico che aveva negato di aver partecipato allo scippo.

Secondo quanto gli veniva contestato i due albanesi avevano scippato una donna in via Don Minzoni e poi erano fuggiti verso la stazione. Qui però, anche grazie alla descrizione raccolta dalla polizia, erano stati intercettati da un agente della squadra mobile in borghese che stava per tornare a casa in treno e dai colleghi della polfer. I ventenni erano accusati di aver avvicinato una donna di 45 anni e di averla aggredita strappandole la catenina d’oro che portava al collo per poi fuggire.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.