Regione, Stefano Quaini lascia l'Italia dei Valori e sposa il progetto di Sel - IVG.it
Politica

Regione, Stefano Quaini lascia l’Italia dei Valori e sposa il progetto di Sel

Stefano Quaini

Regione. Stefano Quaini lascia l’Idv e passa a Sel. Lo strappo tra il consigliere regionale e il partito di Di Pietro è stato annunciato dallo stesso Quaini ieri sera: “Comunico ufficialmente le mie dimissioni dal gruppo regionale Italia dei Valori ed anche da commissario provinciale Idv di Savona. La recente decisione del partito nazionale di commissariare la Liguria non mi trova d’accordo, in quanto il partito presenta la possibilità di camminare da solo avendo al suo interno le professionalità e competenze necessarie”.

“Inoltre si profila all’orizzonte una serie di scelte, sia in relazione alla guida del partito ligure che per ciò che concerne le candidature, che mi trova in disaccordo, disattendendo completamente criteri di meritocrazia. Attualmente tra i componenti del gruppo Idv regionale ed a livello regionale Idv in toto, rappresento l’eletto con piu’ preferenze indicate dai cittadini, il consigliere con all’attivo più proposte di legge come primo firmatario e come numero di interpellanze svolte. Pertanto non comprendo l’assoluta mancanza di dialogo avvenuta in occasione della recente visita del Presidente del partito, che non si è minimamente confrontato col gruppo regionale o di certo col sottoscritto” aggiunge Quaini.

“Inoltre in due anni circa – precisa l’ormai ex esponente dell’Idv – in cui ho svolto funzioni di commissario a Savona il partito, in sinergia con l’assessore Di Padova ed il capogruppo Bagozzi, ha creato molti eventi ed è stato in prima fila per la difesa della sanità pubblica e le realtà in crisi del mondo del lavoro, confrontandosi costruttivamente con molti soggetti ed essendo come non mai partecipe della vita politica provinciale. Un partito dinamico, che ora farà un bel salto all’indietro di qualche tempo e che temo reimbarcherà molti personaggi capaci solo di parole ma assenti nei fatti nella militanza in questi anni e sono fiero di avere, durante la mia reggenza, favorito l’allontanamento di soggetti solo a caccia di poltrone o che occupando poltrone mai si sono degnati di relazionarsi con alcuno”.

“Ringrazio i molti militanti seri di Idv ed anche tutti quelli che mi seguiranno nel nuovo percorso a sinistra. Ho comunicato la mia adesione al gruppo regionale di Sinistra Ecologia e Libertà in cui ritroverò molti compagni di lotta, condividendo in toto le battaglie di una formazione politica in cui mi identifico su ogni fronte. La mia azione regionale e provinciale sarà incentrata sulla difesa del servizio sanitario nazionale, sulla difesa dei malati di diabete, cui ho dedicato una legge di prossima uscita, sulla difesa dei disabili gravi, dei malati di Sla e sulla difesa dei lavoratori di Ferrania, FAC, OCV, Bombardier, Cartiera Bormide di Murialdo e molte altre realtà in crisi” conclude Stefano Quaini.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.