IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie, il Psi invita gli elettori al voto: “Bersani per un’Italia migliore”

Liguria. “Sembra che questo o quello sia l’ago della bilancia per il prossimo ballottaggio alle primarie del centrosinistra. Molto ingeneroso frettolosamente dimenticare lo straordinario risultato di partecipazione popolare al voto, con oltre 3.000.000 di elettori e 1.400.000 preferenze per Pierluigi Bersani”. Lo dichiara Maurizio Viaggi segretario del Psi Ligure.

“E’ assolutamente evidente che oggi si tratta di chiedere a chi domenica 25 non ha votato per Bersani, di riflettere sul futuro dell’Italia e sulla prospettiva politica che vede quel centrosinistra che ha sottoscritto il patto “Italia: Bene comune” come unica risposta possibile al governo del paese. Occorre fidarsi della capacità dei nostri elettori, partecipando alle primarie hanno dimostrato responsabilità e reale desiderio di cambiamento, superiore a una parte della classe dirigente politica”.

“Questa capacità sarà confermata anche in occasione del ballottaggio – ribadisce Viaggi – chi ha votato, evidenziando le proprie diversità che in un grande centrosinistra sono una ricchezza e non un problema, la Puppato, Tabacci o Vendola, ma anche tanti che hanno votato Renzi sapranno riconoscersi nella proposta di Pierluigi Bersani”.

“Non intendiamo sottovalutare l’avversario o le difficoltà organizzative, per questo il Psi che da subito a scelto di sostenere Bersani, per domenica 2 dicembre invita tutti gli elettori al voto: sostenere Pierluigi Bersani significa investire in quell’Italia migliore che si basa su valori come equità, solidarietà, lavoro, scuola, sanità e diritti”.

“Le regole – ribadisce Viaggi – sono state fissate, bisogna solo parlare chiaro agli italiani su ciò che si intende fare per l’Italia. C’è un programma di governo nella Carta d’intenti sottoscritta dai partiti della coalizione e c’è un impegno condiviso a rinnovare profondamente la classe dirigente e a stravolgere i riti obsoleti della politica. La partita da vincere riguarda il futuro dell’Italia e questo da domenica, con l’auspicato successo di Bersani, sarà possibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.