Economia

Legge di Stabilità, a Savona mobilitazione dei lavoratori di Inpdap, Inps e Inail: “Dieci minuti di stop ai servizi”

Sciopero Generale CGIL Savona

Savona. Mobilitazione dei lavoratori savonesi dipendenti degli enti previdenziali Inpdap, Inps e Inail a seguito dei tagli previsti nella prima stesura della Legge di Stabilità. Lunedì scorso si è svolta una assemblea congiunta al quale è seguito un presidio sotto la Prefettura di Savona, che ha ascoltato le ragioni della protesta da una delegazione di lavoratori dei tre enti previdenziali.

Domani, giovedì 15:00, contemporaneamente alla discussione del decreto legge i lavoratori di Savona si fermeranno per dieci minuti contemporaneamente in Inpdap, Inail e Inps dalle ore 11:00 alle 11:10.

“Ci scusiamo per il disagio che potrà essere subito dagli utenti, ma se verranno attuate le misure contenute nella legge di stabilità per effetto dei tagli sugli organici e sulla spesa corrente degli Enti, crediamo che i servizi rischino di non poter più essere erogati in modo efficace. La nostra è nello stesso tempo una battaglia per la tutela dei diritti dei lavoratori e dei diritti di coloro che usufruiscono dei servizi che loro oggi offrono” affermano congiuntamente Fp Cgil, Uil Pa, Fialp Cisal.

“Il tema è ancora più rilevante se si pensa che quei servizi sono per lo più erogate a persone in difficoltà, oltre alle pensioni, infatti questi enti oggi assicurano la gestione degli ammortizzatori sociali e la tutela dei lavoratori infortunati. Auspichiamo che questo sia un modo per sensibilizzare il governo, ma anche l’opinione pubblica rispetto al rischio di totale smantellamento dello stato sociale” concludono le organizzazioni sindacali di categoria.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.