I consiglieri di AlbengaE' contro la Giunta Guarnieri: "E' priva di qualunque idea, pensa solo agli interessi personali" - IVG.it
Politica

I consiglieri di AlbengaE’ contro la Giunta Guarnieri: “E’ priva di qualunque idea, pensa solo agli interessi personali”

Albenga, consiglio comunale - dimissioni assessori

Albenga. “Passano le settimane e la farsa del rimpasto della fallimentare Giunta Guarnieri continua con sempre nuove puntate che umiliano i cittadini ogni giorno di più”. E’ questo il pensiero del consigliere comunale Varalli di “AlbengaE'” che aggiunge: “Con la ridicola illusione di ‘migliorare ulteriormente l’attività amministrativa’ – attività amministrativa pari a zero da due anni a questa parte – l’ennesimo rimescolamento di una minestra ormai acida non farà altro che prolungare l’agonia di una maggioranza incoerente, inesistente e priva di qualunque idea e spunto che vadano oltre i meri interessi personali, particolari, sporchi e torbidi”.

“Interessi che con il bene della città di Albenga non hanno nulla a che vedere e che sono stati più e più volte denunciati implicitamente o esplicitamente da tutti coloro i quali hanno ritenuto ad oggi abbandonare la nave ‘sbattendo’ la porta: il primo Vicesindaco Schneck, il Segretario Comunale precedente dottor Malivindi, il secondo vicesindaco Vannucci, gli Assessori Distilo e Ciangherotti. Interessi in mano ad un insieme di persone teleguidate che sedendosi al tavolo di comando passano il tempo a dividersi ‘torte’ cementizie e a progettare speculazioni di varia natura” prosegue il consigliere di AlbengaE’.

“Albenga non ne può più di vedere le aziende migliori e più rappresentative fare le valigie e cancellare posti di lavoro; Albenga non ne può più di vedere che non c’è programmazione su nulla; Albenga non ne può più di vedere la città lurida e trasandata e invasa da una microcriminalità incontrollata; Albenga non ne può più di vedersi umiliata sul Porto, sull’Ospedale, sul Polo Scolastico, sul Tribunale e sul Depuratore, il cui mancato realizzo costerà ai cittadini la salata multa di svariati milioni di euro che la Comunità Europea già ci ha comminato” aggiunge il Consigliere Passino.

“Noi – proseguono da AlbengaE’ non esprimiamo commenti su persone che fino a ieri hanno definito il sindaco Guarnieri la ‘peggior sciagura che potesse capitare’ pur continuando a far parte incoerentemente di questa maggioranza. O altri che con le peggiori accuse sono uscite dalla maggioranza e oggi vi rientrano trovando evidentemente acccontentati i loro ‘appetiti’ più bassi. Ognuno è libero di specchiarsi ogni sera a casa propria traendone le considerazioni che meglio crede. Ma in due anni e mezzo di amministrazione abbiamo ormai assistito a tali e talmente indecenti manfrine che l’avvilimento di una città importante come Albenga è ormai evidente anche a quella parte di cittadini che ha legittimamente creduto con il proprio voto di dare un governo di centro destra alla città”.

“Non pretendiamo che il sindaco, avvezzo ad organizzare sagre più che a governare la città e a progettare un futuro credibile, sia in grado di gestire le complessità di Albenga. Ma la dignità, merce che poche persone in maggioranza possiedono, imporrebbe un passo indietro per permettere ai cittadini Albenganesi tutti di riprendere in mano il proprio futuro ed impegnarsi per ricostruire, da queste macerie, una città migliore per tutti e non solo per pochi” conlcude il Segretario della lista Civica Daniele Tealdi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.