IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, la Lega dura sul cambio di senso in via Dante: “Traffico già congestionato, Avogadro cambi idea”

Alassio. “Più che un cambio di senso, una scelta senza senso”. E’ questo il giudizio, piuttosto secco ed inequivocabile, che la Lega Nord di Alassio ha dato sull’iversione del senso di marcia in via Dante. “Abbiamo voluto attendere qualche giorno, come Lega Nord di Alassio, per valutare al meglio il nuovo senso di marcia fortemente voluto dall’amministrazione Avogadro e instaurato in questi giorni, e ora ci sentiamo di poter esprimere un parere: il nostro giudizio è estremamente negativo” hanno spiegato Luca Villani, capogruppo Lega Nord in Consiglio Comunale di Alassio, e Piero Rocca, ex Assessore alla Viabilità e Segretario della Lega Nord – Sezione di Alassio.

“La congestione del traffico nelle ore di punta, seppure a inizio novembre, nel mese meno vivace e meno turistico dell’anno, ha toccato culmini preoccupanti, sia sulla via Aurelia che sulla via Dante – proseguono Villani e Rocca -. Appare evidente che le strade di connessione tra le due arterie principali sono più appropriate per l’antico senso di marcia, e questo ostinarsi nel portare avanti un qualcosa che è palesemente sbagliato agli occhi di tutti è per noi davvero incomprensibile. Peraltro, ricontrollando il blog della lista Avogadro-Sibelli, in campagna elettorale si parlava di ‘riqualificazione e pista ciclabile in via Dante’, ma non della inversione del senso di marcia”.

“Si tratta di una decisione puramente politica, purtroppo non avvalorata da alcun supporto tecnico-scientifico, assunta senza tenere conto dei dati del traffico e della situazione reale. La Lega Nord – Sezione di Alassio invita pertanto il Sindaco Avogadro e il suo ‘vice in pectore’ Luigi Sibelli, delegato alla viabilità, a ritornare velocemente sui propri passi, prima che sia troppo tardi, per non continuare a infierire su Alassio e sugli alassini con una scelta scellerata che sembra dare l’ennesimo colpo mortale al turismo e al commercio cittadino. I lavoratori in particolare, sia i proprietari di attività, sia coloro che con la macchina si devono spostare, vengono maggiormente danneggiati ed esasperati da questa situazione” osservano gli esponenti della Lega Nord.

“Comprendiamo che il Sindaco, avendo lavorato negli ultimi decenni fuori città, sia poco sensibile nei riguardi di queste tematiche, ma invitiamo gli ultimi componenti di questa maggioranza, responsabili tanto quanto il Sindaco di questa sciagurata decisione, di cambiare idea, non per accontentare la Lega Nord o altre formazioni politiche, ma per la cittadinanza alassina, riflettendo ulteriormente sulla pista ciclabile e sulla eliminazione di 180 posti auto – vitali, specialmente nella stagione turistica – in pieno centro che questa comporterà” concludono Luca Villani e Piero Rocca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Lilies
    Scritto da Lilies

    40-45 minuti per arrivare alla rotonda di via diaz da albenga… alassio me la ricordavo più piccola!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.