IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, il Movimento Giovani Padani all’attacco della Giunta Avogadro

Alassio. “Alassio ha bisogno di trasformarsi, dopo aver vissuto per più di 20 anni sugli allori di glorie passate, ma siamo sicuri che è con questi interventi che si migliora la situazione e si dà nuovo slancio alla città?”. E’ questo l’interrogativo che si pone Francesco Bignami, Coordinatore del Movimento Giovani Padani Alassio.

“Non sono tanto le novità proposte e realizzate dall’attuale amministrazione di centro-sinistra a non piacere, quanto il fatto che non siano scelte condivise con la cittadinanza e con le varie categorie; scelte costose ma poco attinenti ai problemi reali degli alassini. Ci chiediamo come mai il Pontile Bestoso non sia ancora stato riconsegnato alla città, dopo che la giunta aveva speso la bellezza di 800mila euro e si era impegnata a finire il tutto entro Agosto. Forse perchè, come dimostrano recenti foto apparse su alcuni quotidiani locali i lavori sembrano essere stati fatti a metà?” continua Bignami.

“Vorremmo capire – aggiunge il coordinatore del Mgp Alassio – il senso della spesa di circa 300mila euro per l’inversione del senso di marcia di via Dante, rimedio studiato dalla giunta per risolvere il problema viabilità ma che ha portato ad un ulteriore congestionamento e a code chilometriche, suscitando le ovvie proteste della gente. Come se non bastasse, la creazione di una pista ciclabile di pochi chilometri che cancellerà 150 parcheggi e i dehors della via (con il consenso del Tar della Liguria), unita allo spostamento del mercato settimanale in corso Europa proprio sotto le finestre di molti alberghi cittadini nel giorno di arrivi e partenze, non ci sembrano essere soluzioni dei problemi, ma l’aggravamento di quelli già esistenti”.

“Prima di rendere una via importante totalmente pedonale, bisognerebbe creare siti di carico e scarico, per non penalizzare ulteriormente le attività commerciali: prima di pensare a come ‘prostituirsi’ al turista, sarebbe opportuno rendere la città vivibile, pulita ed accogliente per i residenti! Purtroppo, pare che l’amministrazione sia interessata solo a portare avanti le sue idee senza minimamente preoccuparsi dei disagi e dei problemi causati. Trasparenza, rispetto delle regole e ritorno alla legalità sono rimasti slogan buoni solo per la campagna elettorale di questa giunta” conclude Francesco Bignami.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.