Cronaca

Tra pochi mesi un bando d’asta per la Fac Albisola, ma c’è preoccupazione: “Possibili acquirenti sembrano svaniti”

Albisola- fac cassa

Albisola S. Un bando su base asta per tutto il “pacchetto” Fac. E’ questo quello a cui sta lavorando il curatore fallimentare dell’azienda albisolese come conferma Alessandro Milanesi della Rsu Fac Uilcem: “Ieri c’è stato il primo incontro all’Unione Industriali con il curatore fallimentare alla presenza delle parti sociali, dell’assessore regionale Vesco e del sindaco di Albisola Superiore Franco Orsi. Non sono emersi elementi di novità a parte il fatto che la curatrice ci ha confermato che sta predisponendo un bando su base asta per la fine dell’anno o al massimo l’inizio di quello nuovo per tutto il pacchetto Fac, e non una vendita spezzatino”.

Nonostante questa prospettiva, il mebro della Rsu è poco ottimista sul futuro dell’azienda: “Mi viene spontanea una riflessione, fino a quando la Fac non era stata dichiarata fallita qualche soggetto o qualche nome di possibile acquirente circolava, adesso sembra si siano defilati tutti. Spero di sbagliarmi ma credo che prima, piuttosto di farla acquisire da qualche potenziale concorrente, i nostri competitori erano costretti a monitorare la situazione. Ora che la Fac è fallita questo interessamento è svanito, anzi c’è proprio la volontà di non farla più ripartire per avere un concorrente in meno”.

“Spero di sbagliarmi per il bene di noi maestranze e per il nostro paese visto che questa azienda esportava nel mondo il suo nome. Non ci rimane che attendere il bando, sperando che porti alla luce imprenditori capaci e vogliosi di riportare al suo splendore un marchio che è stato il fiore all’occhiello della tazzina professionale da bar per 50 anni” conclude Milanesi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.