Software libero: Spotorno ospiterà il Gnu Linux Day - IVG.it
Altre news

Software libero: Spotorno ospiterà il Gnu Linux Dayevento

Linux

Quiliano/Spotorno. Ieri 15 settembre si è svolto, presso i laboratori delle scuole medie di Quiliano, il Software Freedom Day, la “Giornata Mondiale del Software Libero”. Un successo che ha convinto gli organizzatori, l’Associazione Govonis, a farlo diventare un appuntamento annuale. Come spiegano gli stessi ideatori dell’evento: “Il bilancio della giornata è senz’altro positivo. Non solo abbiamo ascoltato gli interventi di ospiti di alto livello quali Marco Vallarino, produttore di videogames con software libero e Alessandro Rubini, ex professore dell’Università di Pavia che ci ha parlato dello sviluppo tecnologico con formati liberi. La nostra più grande soddisfazione è stata data dal pubblico. Il nostro appello a partecipare -continuano gli ideatori della manifestazione- è stato raccolto anche fuori dalla regione, diversi infatti gli appassionati della Lombardia accorsi a Quiliano”.
“Ho partecipato volentieri all’evento – commenta l’assessore all’informatica Gian Luca Giudice del Comune di Spotorno – e ringrazio gli organizzatori del Software Freedom Day per il piccolo spazio concessomi per portare la mia testimonianza in riguardo il software libero e la pubblica amministrazione. Due numeri veloci: nel Comune di Spotorno attualmente il 30% delle macchine usano il pacchetto LibreOffice e tutto il sistema di posta elettronica (server mail e client) è basato su software libero. Dopo la splendida giornata di ieri le basi su cui partire sono confortanti. Ora il nostro impegno, come amministrazione in collaborazione con l’Associazione Govonis, si concentrerà per offrire al pubblico un’altra manifestazione che si terrà il mese prossimo, il 27 ottobre, a Spotorno presso la Sala Convegni Palace: il GnuLinuxday, evento sul software libero dedicato alle piccole e medie imprese, con una anteprima del venerdì dedicata alle scuole”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.