Politica

I Verdi: “Stop al progetto di seconde case sopra le grotte di Valdemino a Borgio Verezzi”

comune borgio - sala consiglio

Borgio. I Verdi manifestano grande preoccupazione per la lottizzazione che sabato prossimo verrà sottoposta all’approvazione del consiglio comunale di Borgio Verezzi.

“Un’edificazione prevista in una delicatissima area carsica – scrive Simona Simonetti -proprio nei pressi dell’imboccatura delle grotte di Valdemino. Nonostante l’occupazione dell’area carsica sopra la grotta costituisca un evidente rischio anche per le maestranze impegnate nei lavori la giunta di Borgio intende approvare questo progetto che prevede 24 alloggi di circa 50 mq., per volumi complessivi di circa 4500 mc. , più 24 box interrati (altri 1600 mc.). La superficie interessata sarà di 4200 mq.e la parte impermeabilizzata comprenderà oltre il 60%.
Eppure nella stessa area gli uffici comunali sospesero la pavimentazione di un cortile, per permettere l’infiltrazione delle acque che alimentano il delicato equilibrio dei laghetti all’interno delle grotte sottostanti”.

“Al contrario sabato la giunta vuole approvare un’ennesima occupazione di suolo con edificazione di seconde case da mettere su un mercato immobiliare già saturo. E’ assolutamente prevedibile l’influenza negativa di tale progetto sull’equilibrio e, quindi, per la futura vita delle Grotte di Valdemino. Un fiore all’ occhiello di grande richiamo turistico: un regalo della natura che dovremmo conservare gelosamente”.

Sulle procedure del piano edificatorio Simona Simonetti riferisce: “il Piano Regolatore di Borgio è scaduto da sei anni e si attende la presentazione del nuovo Piano Urbanistico. E’ fortemente inopportuno approvare una ristrutturazione urbanistica su un PRG scaduto di con un PUC in gestazione. La legge stessa permette di andare in variante agli strumenti urbanistici generali soggetti a revisione ma solo per motivate e comprovate esigenze di interesse pubblico. In questo caso l’interesse pubblico sarebbe di tutelare e non mettere a rischio la vita delle grotte di Valdemino. Invitiamo i consiglieri a non approvare questo progetto non previsto nel vecchio PRG che va addirittura in variante allo stresso, con il rischio di subire un parere di leggimità negativo. Il buon senso suggerisce di ascoltare i numerosi segnali di preoccupazione che ci sono pervenuti da parte dei cittadini rinviando al PUC una decisione più ponderata”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.