IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, contraffazione: una squadra anti-tarocco e due nuove celle nei progetti per la municipale foto

Savona. Una squadra anti-tarocco, specializzata nell’ambito della polizia municipale, per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale. E’ il progetto dell’amministrazione savonese che, oltre ad una massiccia campagna informativa, prevede anche la realizzazione di due camere di sicurezza al servizio del nuovo nucleo preventivo-repressivo.

La compagine del sindaco Federico Berruti ha dato al progetto un nome eloquente: “Le strade del Tarocco e le strade del Vero”. Lo stesso primo cittadino ha siglato l’iniziativa che è stata presentata all’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, per ottenere un co-finanziamento così da coprire i costi, che si aggirano complessivamente sui 205 mila euro.

Il delegato per le attività anti-contraffazione sarà il comandante dei vigili, Igor Aloi. Lo scopo del progetto è da una parte creare una task force per contrastare il fenomeno, dall’altra quello di avviare una serie di azioni informative, soprattutto con coinvolgimento di giovani e turisti.

Quanto all’opera di contrasto, l’attività sarà diretta contro l’abusivismo commerciale e la falsificazione in ogni sua forma, dall’abbigliamento agli accessori, dagli apparecchi elettronici o elettrici ai giocattoli alla frode agroalimentare e così via.

Nell’indea dell’amministrazione c’è il potenziamento della collaborazione con gli altri Comuni, con la Guardia di Finanza e con l’Agenzia delle Dogane considerata, per quest’ultimo ente, la presenza di realtà portuali importanti, sia dal punto di vista turistico che commerciale, con un milione di presenze crocieristiche annuali nella sola città di Savona e, per le merci, di 250 mila Teu in container.

Pugno duro quindi contro ambulanti irregolari e vu cumprà, ma con la novità di un nucleo specifico suppletivo per reprimere le attività di vendita illecita di prodotti. Attività investigativa con appostamenti, pedinamenti e osservazione per ricostruire la filiera illecita sarà prerogativa della nuova squadra, che dovrà contare su personale apposito tra commissari, ispettori e agenti.

C’è anche l’idea di posizionare un ufficio mobile nell’area mercatale, sul litorale, nelle zone ad afflusso turistico, alla stazione marittima e ferroviaria, cioè nei luoghi maggiormente interessati dalla presenza di venditori non autorizzati. Il numero verde anti-truffa 800-401525, già attivo presso la sala operativa della polizia municipale davonese, potrà essere esteso anche alla anti-contraffazione.

Sul versante della campagna di comunicazione, Palazzo Sisto prospetta un’intensa opera di divulgazione di materiale informativo, sensibilizzazione dei cittadini, propaganda della cultura della legalità, collaborazione con le scuole. E ancora, in particolare, convegni e incontri pubblici, nonché divulgazione di pubblicazioni e pieghevoli plurilingue sui rischi e le sanzioni derivanti dall’acquisto di prodotti falsificati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da osservatore curioso

    nuclei speciali….. camere di sicurezza….. investigazioni…. ma quando i vigili faranno i vigili?

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.