Cronaca

Lite al Nord Nelson: Gastaldi fa scena muta e resta in carcere, Allegra risponde al gip e va ai domicliari

Savona Tribunale

Spotorno. Manuel Gastaldi si è avvalso della facoltà di non rispondere, mentre il barista Giovanni Allegra ha scelto di rispondere alle domande del gip Fiorenza Giorgi. E’ questo l’esito dell’interrogatorio di convalida del fermo che questa mattina ha portato davanti al giudice il titolare del bar Lord Nelson di Spotorno e di un suo dipendente che devono rispondere dell’accusa di lesioni dolose gravi. Gastaldi e Allegra erano stati fermati martedì mattina perché ritenuti responsabili dell’incidente accaduto ad un ventiquattrenne, originario del Marocco, che era precipitato dalla passeggiata facendo un volo di 4 metri.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il ragazzo sarebbe stato gettato giù dal lungomare proprio da Gastaldi con il quale aveva avuto un diverbio poco prima. Una lite nella quale sarebbe rimasto coinvolto appunto anche Giovanni Allegra come riferito anche da numerosi testimoni. Sembra che una prima discussione tra il ventiquattrenne, un avventore del locale, e Gastaldi e Allegra ci sia stato poco prima alle due quando il ragazzo era entrato nel bar per bere qualcosa e, forse, per cercare una ragazza. A quel punto gli animi si sarebbero scaldati perché, viste le condizioni del cliente, il titolare gli aveva chiesto di andarsene. Per portare la situazione alla calma era intervenuta la polizia municipale. Tutto pareva risolto e invece, al momento di chiudere il locale, la discussione si è riaccesa portando alla tragica caduta del ragazzo.

Allegra, assistito dall’avvocato Alfonso Ferrara, stamattina ha negato di essere responsabile del volo del giovane e ha anche precisato di non essere stato presente quando è precipitato. Il barista ha invece ammesso di aver avuto un diverbio con il ragazzo ed anche di averlo colpito con un calcetto per allontanarlo da una ragazza. Secondo quanto trapelato Allegra avrebbe spiegato che, mentre stava lasciando il locale per andare a fare colazione con un’amica, il ventiquattrenne li avrebbe raggiunti e avrebbe afferrato per un braccio la ragazza. A quel punto, per difenderla, il dipendente del Lord Nelson lo ha colpito. Ne è nata una nuova discussione che ha richiamato fuori dal bar anche Gastaldi ed altri due amici del ragazzo che di lì a poco sarebbe caduto dalla passeggiata. Allegra avrebbe spiegato al gip che con l’arrivo delle altre persone ha perso di vista il ragazzo e Gastaldi, restando a discutere con gli amici per poi essere chimato qualche minuto più tardi da un giovane che gli riferiva che qualcuno era precipitato dalla passeggiata.

Da lì è scattata l’emergenza e il ventiquattrenne, le cui condizioni questa mattina sono sembrate in lieve miglioramento, è stato soccorso e trasportato al Santa Corona. Al termine dell’interrogatorio l’avvocato di Allegra ha presentato un’istanza per ottenere gli arresti domiciliari. Richiesta che è stata accotla dal gip che ha invece confermato la misura di custodia cautelare in carcere per Gastaldi, che resta quindi al Sant’Agostino.

Intanto proseguono le indagini dei carabinieri che, anche grazie ad alcune testimonianze, stanno cercando di ricostruire quello che è effettivamente successo quella notte.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.