Cronaca

Incidente Alassio, Giovanni Cipriano non ce l’ha fatta: deceduto in serata. La dinamica del sinistro al vaglio degli inquirenti

Alassio. Non ce l’ha fatta Giovanni Cipriano, il 23enne residente nella città del muretto rimasto coinvolto questo pomeriggio in un tremendo incidente ad Alassio, lungo l’Aurelia, all’altezza della curva che sovrasta il porticciolo turistico.

Il giovane è deceduto a seguito dei traumi riportati nell’impatto. Questa la dinamica del sinistro: Giovanni, che procedeva a bordo del suo scooter da Albenga in direzione Alassio, ha perso il controllo del proprio mezzo finendo per sbattere contro la parete rocciosa e poi rimbalzare in mezzo alla carreggiata e verso la corsia opposta dove transitava una Fiat Panda che, vedendolo, si è fermata, non riuscendo, però, a evitare lo scontro.

Erano le 17,30 di questo pomeriggio. Immediati sono scattati i soccorsi: sul posto sono arrivati la Croce Rossa Alassio, l’automedica del 118, vigili del fuoco, carabinieri e polizia municipale. Il 23enne, apparso subito in gravi condizioni, è deceduto in serata al Santa Corona di Pietra ligure.

A seguito del sinistro e per permettere le operazioni di soccorso l’Aurelia è stata chiusa alla viabilità per alcune ore. Non è ancora chiaro quale sia la causa che ha portato il giovane a perdere il controllo della propria due ruote. Il ragazzo era istruttore di nuoto presso Idea Nuoto Albenga.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.