Ceriale, torna la “Rassegna Libri di Liguria” a Peagna

rassegna libri peagna

Ceriale. Per il trentunesimo anno consecutivo, un record regionale del settore, domenica 26 agosto avrà inizio la “Rassegna Libri di Liguria”, organizzata dall’Associazione Amici di Peagna. Dal 26 al 31 agosto si susseguiranno gli appuntamenti serali, tutti a ingresso libero, alle ore 21 presso l’auditorium all’aperto di Peagna, con autori, personalità della cultura e dello spettacolo, nuovi libri di ambito ligure.

“Anche quest’anno – afferma Stefano Roascio, nuovo presidente degli Amici di Peagna – pur tra mille difficoltà economiche, ma con il determinante sostegno del Comune di Ceriale e della Regione Liguria, siamo riusciti non solo a organizzare una rassegna nel solco della consolidata tradizione ma, se possibile, a renderla ancora più viva e interessante, nel tentativo di ampliare sempre più gli spazi dell’Associazione ed aprirci a nuovi soggetti e ospiti”.

Il “Premio Anthia per il Libro ligure dell’anno” sarà assegnato domenica 2 settembre alle ore 17.30 allo scrittore Alberto Cavanna che ha pubblicato per Mondadori l’affascinante romanzo “L’uomo che non contava i giorni”, un’opera non solo dal respiro ligure ma mediterraneo, che potrebbe contribuire ad avvicinare un poco la sponda europea e quella africana, nella prospettiva delle comuni radici della cultura marinara. Alle 21 il libro sarà presentato da Stefano Roascio anche presso la Libreria Tenderini di Ceriale Via Diaz 42, alla presenza dell’autore.

Questo invece il programma delle serate. Domenica 26 si discuterà di musei e stato della cultura in Liguria. Tra gli invitati, oltre all’assessore regionale al turismo e alla cultura Berlangeri, ci saranno operatori del settore, progettisti, conservatori museali, ed esperti dell’argomento, tra cui la prof. Monica Bruzzone, autrice della più recente guida ai musei liguri.

Lunedì 27 si discuterà di navi e naviganti liguri, gettando nuova luce su personaggi come Nino Bixio, certamente poco noto per le proprie imprese sul mare. Tra gli ospiti anche Mino Milani, prestigiosa firma della cultura ligure.
Martedì 28 il tema sarà quello dei rapporti tra Riviera e Piemonte. Con Sergio Arneodo scopriremo la cultura alpina-provenzale delle valli interne del cuneese, mentre con Bertolino e Tuberti, dell’associazione “Spigolatori” di Mondovì, potremo avvicinarci a territori che, almeno per la Valbormida ligure, sono di grande familiarità.

Mercoledì 29 la serata sarà interamente dedicata all’enogastronomia ligure. L’appuntamento coinvolgerà esercizi commerciali e produttori cerialesi già dal pomeriggio, mentre dalle 19 alle 21, nella suggestiva cornice del terrazzo degli Amici di Peagna, l’Associazione organizzerà una raccolta di fondi particolare: sarà infatti possibile gustare un aperitivo, con vini pregiati e prodotti del territorio, servito da esperti di enogastronomia, che illustreranno i vini e le portate.

Alle 21 si proseguirà con la serata tradizionale e molti autori che presenteranno libri sull’argomento. Giovedì 30 altra grande serata all’insegna della musica dal vivo di qualità. Saliranno sul palco Davide Baglietto con il proprio gruppo “Uribà” e ci presenteranno il loro repertorio di musica popolare tradizionale ligure, recuperata e rimusicata con anni di paziente studio e lavoro sul campo. Con l’occasione Baglietto spigherà anche genesi e sviluppo dei suoi studi sulla musica popolare ed etnica ligure e presenterà in ante prima il nuovo album degli “Uribà”.

Venerdì 31 verrà affrontato il tema dell’agricoltura del Ponente ligure, con la presenza di esperti qualificati ed operatori del settore. Oltre a Calcagno, presidente della Coldiretti di Savona, parteciperanno l’olivicultore Bodini, il florovivaista Davide Michelini e Giovanni Minuto, direttore del Centro Sperimentale sull’agricoltura della Camera di Commercio di Savona, che ha sede nella Piana di Albenga. Ci sarà la possibilità di comprendere anche le nuove tendenze di un settore, sicuramente in difficoltà, ma ricco di iniziative innovative ed interessanti.

Sarà inoltre possibile visitare la rassegna dei libri liguri pubblicati negli ultimi tre anni, ospitata nella suggestiva cornice di Casa Girarardenghi, che aprirà i battenti dal 25 agosto al 2 settembre dalle ore 17 alle ore 23 nei giorni feriali e dalle 10 alle 12 e, nel pomeriggio, dalle 16 alle 23 in quelli festivi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.