Via i sigilli, parte l'anno zero degli "Zero Beach": "Ma non chiamateci 'spiaggia per vip'" - IVG.it

Via i sigilli, parte l’anno zero degli “Zero Beach”: “Ma non chiamateci ‘spiaggia per vip'”

Alassio. E’ da tutti indicata come la “spiaggia dei vip”, un luogo esclusivo per pochi. Talmente pochi che, negli ultimi anni, praticamente nessuno ha potuto usufruire dei suoi servizi. Colpa di alcune irregolarità identificate dalla Procura savonese, che ha deciso per mettere i sigilli ad una struttura che avrebbe dovuto attrarre ad Alassio un turismo d’élite.

Superati, non senza fatica, i “guai abusivi”, gli “Zero Beach” sono però ora pronti ad inaugurare quello che definiscono il loro “anno zero”, appunto. Ma senza quell’aura di privé per eletti che li ha caratterizzati fino adesso. “Non è vero che si tratta di una location per pochi: sono leggende metropolitane – esordisce Chiara Ravera, titolare stabilimento – Diamo qualche servizio in più e l’ingresso costa un pochino di più rispetto al centro cittadino, ma ci sono degli spazi molto diversi fra un lettino e l’altro e tra un gazebo e l’altro che rendono la spiaggia vivibile e non un ammasso di gente con una persona attaccata all’altra. Finalmente possiamo riaprire e speriamo di poter ospitare tanta gente. E’ un angolo molto bello di Alassio e spero che tanti possano provare il piacere di passare una giornata da noi. Tra i servizi offriamo i teli mare, il parcheggio, canoe, pedalò e gommoni, tutto compreso nell’ingresso, ma soprattutto un posto dove rilassarsi e ritrovarsi”.

Giacomo Canale del “Golden Group”, aggiunge: “Finalmente, anche se siamo a metà luglio, siamo riusciti ad aprire questo locale strepitoso che darà un valore aggiunto ad Alassio e alla riviera ligure. Meglio tardi che mai. In tempi di crisi una realtà come questa, inserita in una location degna di nota, può davvero giocare un ruolo importante. Speriamo di riuscire per agosto a creare una serie di serate evento in settimana e già da domani lavoreremo alla programmazione artistica. Questo è il momento clou della stagione, Alassio è già piena di gente, quindi noi apriamo e vediamo cosa succede. Stasera faremo le prove generali ed avremo i feedback dei nostri migliori clienti e lavoreremo su quelli. Noi siamo aperti come ristorante e lounge bar tutte le sere e se poi riusciremo ad organizzare qualche evento sarà tanto meglio. Ci piace pensare che quest’anno è l’anno zero dello Zero Beach”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.