Politica

Riduzione delle sanzioni per i professionisti, Marco Melgrati (Pdl): “Chi lavora può sbagliare”

Marco Melgrati

Regione. E’ stata approvata oggi in VI Commissione la legge che adegua le Legge Regionale 22/07 in materia di certificazione energetica alle direttive Europee. E’ passata la proposta del gruppo Pdl, portavoce il vicepresidente della VI Commissione Marco Melgrati, sulla riduzione delle sanzioni a carico dei professionisti, sia in termini economici sia in termini di sospensione dall’attività di attestatore, segnalata anche nelle audizioni dagli Ordini Professionali.

Gli emendamenti proposti a questo articolo sono stati fatti propri dall’assessore, con la significativa riduzione delle sanzioni e dei tempi di sospensione ai tecnici verificatori, apprezzati dal gruppo Pdl che attraverso Melgrati dichiara: “Per noi vale il concetto che se un tecnico sbaglia, e chi lavora può sbagliare, sia esso architetto, geometra, ingegnere o perito, non lo fa intenzionalmente, e quindi non va criminalizzato”.

Continua inoltre Marco Melgrati: “Le sanzioni per le dichiarazioni mendaci erano previste da 2.000 euro a 10.000 euro, con l’emendamento divengono da 1.000 a 7.000 euro. Le sanzioni che prevedevano multe per l’attestatore da 2.000 a 10.000 euro sono state sensibilmente alleggerite, e sono state approvate da 500 euro a 3000 euro. Per il Direttore dei Lavori la sanzione prevista in origine da 5000 a 15.000 euro passa da 1000 a 3000 euro nel caso di assegnazione di classe di efficienza superiore a quella effettiva e per il committente ridotta alla metà della sanzione del direttore dei lavori. Analogo discorso – afferma il consigliere regionale – per la sospensione dei certificatori in caso di sanzione, che oltre alla multa comporta la sospensione che passa da 6 mesi a 3 mesi per la prima volta, con l’emendamento approvato e dai due anni previsti per la reiterazione della stessa sanzione o per altri motivi passa a un anno. La sospensione, così come era prevista, superava le condanne che vengono comminate per abuso edilizio, e questo la diceva lunga sull’ eccessivo carico di sanzioni e sospensioni”.

“Sulla base di queste modifiche il gruppo del Pdl ha votato a favore dell’emendamento all’art.12 che ha previsto la riduzione delle sanzioni, mentre si è astenuto sulla legge e sugli altri articoli, riservandosi di presentare altri emendamenti in Consiglio Regionale e non escludendo anche un voto favorevole in Consiglio ad una legge che di fatto risulta un mero adeguamento alle direttive europee. A nome del Gruppo Pdl esprimo soddisfazione per il clima di collaborazione che si è creato in commissione su questa legge tra Assessore, Uffici, colleghi di Maggioranza e di Minoranza. Questa volta ha prevalso il buon senso” conclude Melgrati.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.