Cronaca

Commosso addio a Rebecca: “Ciao piccola, grazie per il tuo esempio di dignità e coraggio”

Savona. Compostezza e dignità. La cerimonia di saluto di Rebecca ha rispecchiato in pieno l’esempio che questa bimba di appena 11 anni ha dato nel corso della sua breve vita. La piccola savonese, stroncata dalla fibrosi cistica che l’aveva colpita fin dalla nascita, non si è mai arresa alla malattia, l’ha affrontata con forza e senza mai scoraggiarsi, sempre col sorriso sulle labbra.

Tutti qui, al cimitero di Zinola, ricordano il suo coraggio e la sua dignità. Più di un centinaio di persone commosse, raccolte all’interno del sacrario, dove la piccola bara bianca staziona tra i tanti coetanei venuti a salutarla. Molte le lettere dei compagni di Rebecca, altrettante quelle lette dagli amici dei familiari della bambina: tutte contenenti un unico messaggio, anzi un “grazie” a Rebecca, per l’insegnamento che ha saputo dare nel corso di questi 11 anni dove ha combattuto come una guerriera contro la terribile malattia. La piccola bara bianca è stata poi portata fuori dal sacrario e sepolta nel cimitero di Zinola tra un lungo e commosso applauso.

Rebecca si è spenta mercoledì pomeriggio nell’ospedale di Bergamo dove era ricoverata e dove, di recente, aveva subito un trapianto di polmone. Negli ultimi mesi erano state diverse le iniziative organizzate nel Savonese per aiutare la piccola e la sua famiglia ad affrontare le complesse cure per contrastare la sua patologia: tornei di calcio e non solo allo scopo di raccogliere fondi per Rebecca.

Anche la rete si era mossa per stare vicino alla bambina: su Facebook la pagina “Un aiuto per Rebecca” ha più di 4000 followers che, giorno dopo giorno, non hanno mai fatto mancare il loro affetto e sostegno a lei e alla sua famiglia. Ad aggiornare la bacheca con notizie sulle condizioni della bimba era lo zio. Proprio lui, l’altro pomeriggio pomeriggio, aveva dato la notizia che nessuno avrebbe voluto leggere: “Ciao amici…venti minuti fa, nella più assoluta pace, tranquillità e serenità, Rebecca ha lasciato questa terra”. E la rete è stata invasa da messaggi colmi di tristezza ma anche di riconoscimento per un grande esempio dato da una “piccolina” speciale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.