IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, il 26 luglio il giuramento del 164° Corso degli agenti di polizia penitenziaria: la cerimonia torna in piazza della Vittoria foto

Cairo M. Il 26 luglio, alle 19, piazza della Vittoria a Cairo ospiterà il giuramento del 164° Corso degli agenti di polizia penitenziaria. Una cerimonia molto attesa che quest’anno, a distanza di tredici anni dall’ultima volta, sarà nuovamente celebrata in piazza. In realtà già l’anno scorso il giuramento si sarebbe dovuto svolgere in piazza della Vittoria, ma, visto il grave lutto che colpì la città di Cairo, la scomparsa del vicesindaco Gaetano Milintenda, si era preferito svolgere la cerimonia all’interno della scuola di polizia penitenziaria.

Proprio in occasione del giuramento la scuola cairese per gli agenti della penitenziaria verrà intitolata al caduto del Corpo Andrea Schivo, medaglia d’oro al valor civile. Schivo, agente di custodia di Villanova d’Albenga in servizio nel carcere di Milano San Vittore, durante l’occupazione tedesca, pagò con la vita, in un campo di concentramento tedesco, il suo coraggio per avere aiutato molti ebrei prigionieri dei nazisti. Lo Stato d’Israele ha attribuito alla sua memoria l’onorificenza di ‘Giusto tra le Nazioni’, la più alta fra quelle civili che lo Stato d’Israele assegna ai suoi eroi.

La cerimonia dell’anno scorso aveva visto il giuramento con il grido corale di una cinquantina di agenti del corso del corpo di polizia penitenziaria. Era stato un momento di partecipazione e commozione per i tanti familiari dei militari accorsi, con la partecipazione del capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Franco Ionta, accompagnato dal direttore della Scuola di Polizia Penitenziaria di Cairo, Nicolò Mangraviti, e dal Comandante di Reparto, Andrea Zagarella, e le note della banda della penitenziaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.