IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Beach volley, “Trofeo delle Regioni”: splendido secondo posto per le ragazze liguri

Albisola Superiore. La rappresentativa femminile della Liguria si è classificata al secondo posto al “Trofeo delle Regioni”, svoltosi a Cesenatico da venerdì 13 luglio a domenica 15 luglio. I maschi invece hanno centrato un buon settimo posto.

La squadra femminile ha giocato con Giulia Bilamour (Serteco Volley School) e Monica Pastorino (Albisola Volley); quella maschile con Giacomo Leoni (Albisola Volley) e Simone Furgani (Pallavolo Genova).

Per le ragazze nell’ultimo atto ci sarebbe voluta ancora una partita perfetta come tutte le altre che le hanno condotte, sempre dal lato dei vincenti del tabellone, a giocare la finalissima. Con pieno diritto avrebbero potuto salire sul gradino più alto del podio, ma non è andata così. Merito alle avversarie, le ragazze del Veneto, che sono state più brave.

Rimane lo straordinario risultato conseguito dopo tre giorni di un torneo difficile, per il gran caldo che rendeva rovente la sabbia finissima di Cesenatico e per il vento che ha sempre fatto compagnia alle pallavoliste aumentando le difficoltà di gioco. Rimane il premio per la migliore giocatrice del torneo a Giulia e certamente Monica è stata altrettanto brava.

I ragazzi, con fasi alterne, hanno mantenuto alto il nome della regione con un settimo posto che conferma il lavoro degli scorsi anni. Con un pizzico di fortuna in più avrebbero potuto scalare ancora qualche posizione verso l’alto e sarebbe stato certamente meritato per Giacomo e Simone.

I due “maestri”, Barbara Cadei ed Enrico Salvi, sono stati due punti fermi importanti che con la loro passione ed i loro consigli hanno aiutato tutti i ragazzi, dentro e fuori il campo.

“Il ringraziamento – scrive il responsabile beach volley del Comitato regionale Fipav – va ai ragazzi, alle famiglie, alle società sportive di appartenenza, una in particolare quella del presidente Nerino Lo Bartolo che ci ha messo a disposizione un mezzo di trasporto. Questo ci ha aiutato a non disperdere energie per raggiungere i campi di gara, che potrebbe sembrare poca cosa ma che nei tre giorni di gare sotto un sole caldissimo, il vento e un campo di gara fatto di sabbia è cosa importante”.

“Ringraziamo – prosegue – anche tutti quelli che si sono tenuti in contatto con noi per supportarci durante il torneo e complimentarsi alla sua conclusione, con telefonate, messaggi o tramite social network. Ci ha fatto piacere scoprire che tanti occhi ci stavano osservando”.

“Chiudo con un invito alla riflessione rivolto a tutti gli addetti ai lavori invitandoli ad immaginare come potrebbe essere questa attività, che comunque rappresenta un movimento sportivo della nostra regione, se ci fosse più attenzione ai giovani che ora lo praticano senza guida ed un adeguato insegnamento… Cito – conclude -, per ultime e per togliermi un sassolino dalla scarpa, le parole di un amico che mi ha raggiunto mentre eravamo nel viaggio di rientro da Cesenatico che tra l’altro mi ha detto: la migliore dimostrazione, sono sempre i risultati conseguiti sul campo di gioco. Per chiunque!”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.