Operaie di mutuo soccorso in Liguria: convegno venerdì a Savona - IVG.it

Operaie di mutuo soccorso in Liguria: convegno venerdì a Savona

Savona - Sala Rossa del Comune

Savona. Venerdì 8 giugno 2012 alle ore 16,00 presso la Sala Rossa di Palazzo Civico, in Corso Italia 19 si terrà la presentazione dei 3 volumi dedicati alle Società Operaie di Mutuo Soccorso in Liguria, realizzati dal Comitato Scientifico regionale diretto da Luciano Saettone.

Le tre pubblicazioni, realizzate nell’arco degli ultimi anni a partire dal 2009, riguardano argomenti specifici e di grande interesse: “Frammenti di storia del mutualismo savonese” sarà presentato dalla prof.ssa Paola Massa dell’Università di Genova; “Mutualismo e solidarietà a Genova. Romolo Palenzona (1897 – 1963) dalle società operaie cattoliche al sindacato” verrà presentato dal Prof. G.Battista Varnier dell’Università di Genova; “La Liguria e l’Unità d’Italia” verrà invece illustrato dal Dott. Sebastiano Tringali. Presenta e coordina il Prof. Franco Sborgi dell’Università di Genova.

L’evento è organizzato dal Comitato Scientifico istituito dalla Regione Liguria sulle Società Operaie di Mutuo Soccorso, presieduto da Luciano Saettone che sottolinea: “In italia sono circa 1500 le società di mutuo soccorso; le due regioni che ne contano di più sono la regione Piemonte con 420, la regione Liguria con 220, la regione Sicilia con 120 e poi a seguire Lombardia, Veneto e le altre regioni italiane”.

Continua Saettone “Le SMS hanno attraversato la metà dell’800, tutto il 900 e questo inizio di XXI secolo. Da studi fatti dalla regione Piemonte si è scoperto che in Inghilterra fu un ligure a fondare le prime sms inglesi nel 1832. A Milano nel mese di aprile 2012 si è tenuta la Giornata del mutualismo europeo, con presenze da tutta Europa: credo che ciò basti per far capire l’importanza che hanno le società operaie di mutuo soccorso, in esse esiste ancora vero volontariato, garanzia per il loro futuro”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.