Sport

Esame di spagnolo per la “selección provincial” Giovanissimi. Il c.t. Vaniglia: “Pronti a rappresentare al meglio il movimento savonese”

Esame di spagnolo per la "Seleccion Provincial"

Savona. L’associazione sportivo/ricreativa Cantera Torre de Leon, appositamente costituitasi per l’imperdibile occasione presentatasi, in collaborazione con “Europa Tornei” (organizzazione con certificazione Uefa) e con l’affiliazione e la conseguente copertura assicurativa offerta dalla Uisp, parteciperà da domenica 1 luglio a venerdì 6 luglio (periodo nel quale i tesserati Figc risultano svincolati), alla prestigiosa manifestazione calcistica internazionale denominata “Summer Cup”, riservata alla categoria under 15 (leva 1997 e 1998).

L’evento si svolgerà a Lloret de Mar, nei pressi di Barcelona, in Spagna. Della spedizione savonese in terra di Catalogna faranno parte, oltre al responsabile tecnico Felicino Vaniglia con il suo staff di fiducia (nella stagione appena conclusa risultato plurivincente su tutti i fronti), al collaudato responsabile Oorganizzativo Massimo Mendicino e all´esperto team manager Michele Salinas, i seguenti 19 giovani calciatori: Bianco, Burattini, Zizzini (Carcarese), Goso (Cairese), Durante, Laiolo, Nocco (Vado), Ansaldo (Albissola), Castellari, Quarone (Loanesi), Alò, Freccero, Parodi, Rognone, Salinas (Quiliano), Pacini, Titi (Savona), Gentile (Baia Alassio), Stavros (Veloce).

Disponibile come sempre e già “caricato”, come nel suo stile, per quest’ennesima avventura sportiva, il c.t. Vaniglia ci ha gentilmente voluto rilasciare un dettagliato reportage descrittivo in merito all’importante evento che è oramai alle porte. “Avere la possibilità di potersi misurare con il tanto declamato calcio barcellonista – afferma Vaniglia -, non nascondo che rappresenta uno dei motivi principali che mi ha spinto, nonostante sia reduce da un anno di attività agostinica frenetica anche se fortunatamente ricca di successi, ad accettare (una volta ottenuta l’autorizzazione dal mio presidente di delegazione Carmine Jannece, che voglio pubblicamente ringraziare) l’incarico che mi è stato proposto”.

“Nel gettarmi a capofitto in questo progetto che si fonda sul connubio sport/divertimento – prosegue il c.t. -, ho incassato con grande soddisfazione la piena fiducia attestatami dalle società di appartenenza dei convocati, Savona 1907 incluso (vedi il puntuale rilascio del regolare nulla osta per la partecipazione alla preparazione pre-torneo) e dalle famiglie dei ragazzi, che si sono da subito contraddistinte per spirito di collaborazione ed attitudine allo ‘saper stare insieme’, al punto da farmi temere che la squadra in via di allestimento non sappia essere all’altezza dello stupendo gruppo di genitori e sostenitori che con tanto entusiasmo ci sta sorreggendo”.

“L’iter di lavoro per poter affrontare al massimo delle possibilità l’impegnativa manifestazione – spiega Vaniglia -, si è articolato in quattro steps ufficiali (due dei quali costituiti da due minitornei interni a tre squadre composte da sei giocatori, Copa del Rey e FA Cup) ed una mini-immersion di tre giorni: severi appuntamenti in cui i prescelti ci hanno dato la prova con il loro impegno, di non esserci sbagliati a scegliergli, sia per la loro bravura calcistica di sicuro avvenire, sia per le già ben sviluppate doti morali e senso del ‘gruppo'”.

“La vacanza nella splendida cornice della Costa Brava che stiamo per vivere – sottolinea il c.t. -, farà da sfondo allo svolgimento di uno dei tornei estivi più famosi e più competitivi in assoluto nel panorama del calcio giovanile, cui aderiscono ‘equipos’ provenienti da tutto il mondo: una vera e propria saga di talenti, pronti a darsi battaglia sui funzionali e ben gestiti campi-impianti messi a disposizione dai migliori club sportivi locali collegati alla Federazione catalana e al Barcelona Fbc. Affronteremo le tre gare di qualificazione consapevoli della nostra forza (un mix di risorse tecnico/tattiche e di forte determinazione) e della responsabilita´ di dover rappresentare al meglio l’intero movimento provinciale per quanto concerne la categoria Giovanissimi”.

“Si dice che ‘approccio, intensità, predisposizione a giocare sempre la palla’ contraddistinguano in positivo le squadre iberiche e che al momento le stesse non abbiano rivali. Ebbene – conclude Vaniglia -: con grande rispetto e con la volontà di arricchire il nostro bagaglio di conoscenze, ci apprestiamo, senza alcun timore reverenziale, a misurare le potenzialità e la qualità del calcio savonese, dopo averlo fatto con ottimi esiti in campo regionale e nazionale, anche alla corte di Messi e compagni”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.