IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emanuele Abate, allenamento sulla pista di Boissano a pochi giorni dai campionati europei di Helsinki foto

Boissano. Nell’assolato pomeriggio di ieri, alcune delle stelle dell’atletica leggera ligure hanno svolto una seduta di allenamento a Boissano.

Tra gli atleti che si sono dati appuntamento nell’impianto sportivo di via Marici, c’era il campione italiano dei 110 ostacoli Emanuele Abate.

Il 27enne alassino, portacolori delle Fiamme Oro, campione nazionale in carica dei 110 ostacoli e detentore del record italiano sulla distanza (13″28), registrato l’8 giugno scorso a Torino, ha scelto la nuova pista dell’impianto di Boissano per effettuare alcuni allenamenti tecnici.

La scelta è ricaduta sull’impianto di via Marici per la qualità del manto sintetico: una pista morbida, ma allo stesso tempo veloce che, a detta dello stesso Abate, non sovraccarica i tendini.

Emanuele Abate, allenato da Pietro Astengo, ha abbattuto in questa stagione per ben due volte il record italiano sui 110 ostacoli, siglando anche il record nazionale sulla distanza al coperto dei 60 metri (7″57), sempre con ostacoli. In questo momento l’alassino è piazzato al terzo posto nel ranking europeo sulla distanza e ciò fa ben sperare in vista degli imminenti campionati europei di Helsinki, in programma da mercoledì 27 giugno a domenica 1 luglio.

Insieme ad Abate, hanno preso parte alla seduta di allenamento altri atleti del gruppo di Astengo. Fra questi Samuele Devarti, 22 anni, neo campione italiano della categoria Promesse, vincitore del titolo sulla distanza dei 110 ostacoli lo scorso week-end a Misano Adriatico. In Romagna il giovane portacolori del Cus Genova si è imposto con il tempo di 13″99, aggiungendo il titolo di campione italiano di categoria al recente titolo di campione nazionale universitario, vinto tre settimane fa a Messina.

Inoltre, a Boissano si sono allenate anche Luminosa Bogliolo, giovane ostacolista di livello nazionale categoria Allieve, Ilaria Mancini e Vittoria Massucco, velociste categoria Juniores, tutte tesserate per il Cus Genova.

La presenza di atleti di questo calibro, che a pochi giorni dai futuri impegni importanti curano nei dettagli la loro preparazione, conferma la validità della pista di Boissano, allestita con il sintetico Resitan dr/s della Tipiesse. Una soddisfazione anche per i giovani rappresentanti dell’Atletica Arcobaleno, società cui è stata affidata la gestione sperimentale dell’impianto con durata biennale.

“Molti dei nostri atleti – spiega Federico Giotti, allenatore dell’Atletica Arcobaleno a Boissano – erano molto contenti di condividere una giornata sul campo con atleti del calibro di Abate. Fortunatamente, questo sembra essere il primo di altri allenamenti che l’atleta alassino effettuerà sul nostro campo. La pista è morbida ma abbastanza veloce e questa è una cosa molto importante, visto che quasi tutti i campi del ponente e del Genovese, fatta eccezione per Imperia, presentano superfici dure e i rischi di fastidi tendinei-muscolari sono all’ordine del giorno, soprattutto in una specialità traumatica come i 110 ostacoli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.