Economia

Cantieri Rodriquez, progetto depositato. Colaninno: “Siamo alle porte dell’intervento sulle aree”

Pietra Ligure. Giornata cruciale per la trasformazione urbanistica dell’area cantieristica ex Rodriquez a Pietra. Stamane il sindaco Luigi De Vincenzi ha incontrato Roberto Colaninno, che ha dato rassicurazioni dirette sullo svolgimento del progetto. “Credo che con l’amministrazione comunale si siano chiariti tutti i punti – commenta infatti l’azionista di maggioranza – Siamo arrivati al punto conclusivo della pratica e siamo alle porte dell’intervento per la trasformazione delle aree. Si tratta di un’operazione fondamentale dal punto di vista del territorio e della cura edilizia”.

“I capannoni attuali sembrano residui bellici – prosegue Colaninno – Li sostituiremo con un’insediamento moderno e consono per l’ambiente. La zona diventerà un punto importante di manutenzione della nautica, con vocazione turistica. Qui siamo vicini alla Francia, c’è molta attenzione da parte dei diportisti. Ora aspettiamo con ansia che riparta il ciclo economico positivo; vogliamo arrivare puntuali”.

Il progetto fila verso la fase finale, dunque, per la riqualificazione del waterfront pietrese, dell’ampia area cantieristica e la realizzazione del polo per la nautica da diporto. Conferma il primo cittadino De Vincenzi: “La presenza di Colaninno dimostra l’importanza di questa fase. E’ ora di chiudere questo procedimento sul quale l’amministrazione sta lavorando da molti anni. Il progetto è a posto, è stato depositato ieri: parte la fase finale dell’iter di approvazione”.

Rimane la necessità degli ammortizzatori sociali durante la realizzazione dell’opera: ci vorranno anni prima che il sito produttivo divenga operativo. I sindacati, con l’arrivo recente del governatore Burlando a Pietra, hanno chiesto garanzie con l’accesso alla cassa integrazione straordinaria per i 15 dipendenti rimasti ancora in carico all’azienda. In ogni caso, le rassicurazioni odierne rappresentano un’iniezione di fiducia anche per le organizzazioni sindacali che attendono il recupero produttivo dell’area del ponente pietrese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.