Albenga, gli "Amici di Beppe Grillo" uniti per l'Ambra ma incerti sull'organizzazione interna - IVG.it
Politica

Albenga, gli “Amici di Beppe Grillo” uniti per l’Ambra ma incerti sull’organizzazione interna

Carlo Tonarelli

Albenga. La prossima sfida dei grillini ingauni, “ringalluzziti” dal successo registrato dal movimento all’ultima tornata elettorale, sarà quella per la salvezza del cinema Ambra di Albenga.

“A giugno chiude il Cinema Teatro Ambra punto di riferimento storico culturale per la città – si legge su Meetup uno degli espeonenti albenganesi – Ho partecipato ad un tentativo di salvataggio promosso dalla Regione, mancano all’appello 15.000/20.000 euro per tre anni. Trentacinquemila all’anno è possibile ancora reperirli, se ci sbrighiamo. Esiste un conflitto sulla gestione futura fra destra e sinistra che sta mandando all’aria l’operazione… assurdo!Propongo un meetup un giovedì sera dentro il cinema per trovare il bandolo della matassa. Ma va organizzato bene”.

Ed è proprio sull’organizzazione, però, che i componenti del movimento sembrano avere qualche problema. Organizzazione interna, per ciò che concerne eventuali cariche e “gerarchie”, e relativa agli eventi da portare in piazza.

“Credo che dobbiamo comunque darci un minimo di organizzazione interna”, “La fiducia tra noi è data per scontata solo perché siamo iscritti allo stesso meetup? Strada facendo non rischiamo di compromettere idee condivise per differenze di metodo?”: sono solo alcuni dubbi che corrono in Rete.

E così Carlo Tonarelli, il volto più “noto” del gruppo per il suo passato politico (ex candidato alle regionali nella lista civica “Noi per Burlando”) e oggi un “amico di Beppe Grillo” che si è aggiudicato la delega interna a Edilizia pubblica e privata, cerca di mettere ordine “nella speranza – dice – di non essere accusato di essere prevaricante” facendo anche cenno a una “tirate d’orecchio dei Savonesi” e alle polemiche sulla stampa locale.

Pare comunque che il gruppo si riunirà a metà giugno nella speranza di salvare quella che considera una risorsa irrinunciabile per la città.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.