IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, la Lega all’attacco della giunta Avogadro: “Multe a turisti e spiagge come dormitori abusivi”

Alassio. “Non contenta di aver illuso gli elettori con promesse faraoniche mai mantenute, di essersi esclusivamente distinta per sparate ad effetto prive di qualsiasi concretezza, e di aver peggiorato e penalizzato la città su pressoché ogni fronte, l’amministrazione Avogadro ha ora deciso di concentrarsi sulla distruzione di quella che forse era l’ultima risorsa rimasta ad Alassio ed agli alassini: il turismo. Quello che un tempo era un settore cardine della nostra città, la spina dorsale della nostra economia, un fiore all’occhiello che faceva di Alassio una delle mete più ambite a livello nazionale ed internazionale, oggi è a dir poco trascurato, per non dire completamente abbandonato a sé stesso”. Così in una nota Piero Rocca, segretario della Lega Nord – Sezione di Alassio, che critica fortemente la giunta Avogadro.

“Come se le sfavorevoli condizioni meteorologiche delle scorse settimane che hanno rallentato l’avvio della stagione, le brutte mareggiate che nei mesi passati hanno eroso parte importante della spiaggia e la difficilissima situazione economica che colpisce consumatori, commercianti ed imprenditori non fossero elementi già abbastanza preoccupanti e penalizzanti per la realtà alassina, ecco che ora – proprio nel momento fondamentale per la stagione turistica – si aggiungono l’assoluta abulia ed incapacità dell’amministrazione comunale. Ad estate cominciata, ormai alle porte di luglio, mentre un tempo le notizie riguardavano le frotte di turisti che invadevano i nostri stabilimenti e i nostri negozi, o le manifestazioni estive di grande richiamo che si organizzavano, oggi si sente solo parlare di spiagge ancora non pronte per la stagione, di mancanza di fondi per eventi di rilievo e, ancora più agghiacciante, di spiagge utilizzate come sede di veri e propri bivacchi, con tanto di materassi in bella vista, come riportato da un servizio fotografico del nostro militante Francesco Bignami. Un biglietto da visita scandaloso per la nostra città, che non rende giustizia al buon nome costruito con decenni di sforzi da parte degli operatori del settore” prosegue Rocca.

“Più che un’offerta per attirare visitatori, sembra concretizzarsi un vero e proprio incubo per i turisti, cui si aggiungono – vera novità dell’estate – i salassi per chi sceglie Alassio come meta per le proprie vacanze: sì, perché l’amministrazione, forse per fare cassa, forse per allontanare gli ultimi turisti rimasti, ha deciso di applicare la tolleranza zero, senza pietà alcuna, con pioggia di multe da parte della polizia municipale sulle auto dei visitatori di queste prime belle giornate d’estate. Sono ripetuti i casi, nei giorni scorsi, in cui si è usata la mano pesante su turisti, colpevoli di aver lasciato l’auto nei parcheggi a pagamento qualche minuto oltre il consentito. E sono molti gli ospiti di alberghi che, per evitare di essere multati o di essere come sardine in un barile nelle poche spiagge pronte, preferiscono andare al mare a Albenga, Laigueglia, Andora. È forse questo il turismo di qualità che la Giunta Avogadro vuole proporre? È questo il nuovo modo di governare che la loro squadra prometteva ai cittadini in campagna elettorale? È questo il miglior modo di operare, in un momento di crisi e di ristrettezze economiche? Se la risposta a questi quesiti è affermativa, siamo orgogliosi di essere all’opposizione di questa disastrosa amministrazione, e di rimpiangere con grande nostalgia i vecchi tempi, quando le spiagge erano una ricchezza, e non dormitori abusivi, e i turisti erano accolti con piacere, non con le multe” conclude il segretario cittadino del Carroccio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pensierolibero

    Facciano un referendum e vediamo quanti degli albergatori ristoratori negozianti voglioni questi barboni. Perchè altro non sono.

  2. Scritto da pensierolibero

    Quello è il turismo. Stanno cercando hatel a molte stelle e come ristorante il supermarket che hanno sotto casa . E Magari se trovano auto o alloggio da svaligiare ben venga. Quindi ben venga non averli.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.