Economia

Diplomati alla scoperta di Tirreno Power: una visita-selezione che potrà trasformarsi in lavoro

Vado L. Prima giornata dedicata alla visita della Centrale termoelettrica di Vado Ligure e alla prima fase di selezione nell’ambito dell’iniziativa “Selezioni diplomati e diplomandi Vado Ligure” realizzata in collaborazione con il Centro dell’Impiego della Provincia di Savona. Il progetto avviato con un tour di presentazione dell’iniziativa presso gli istituti tecnici superiori del Savonese è arrivato dunque alla sua prima fase operativa.

Sono 65 nel complesso i diplomati e diplomandi che hanno inviato il proprio curriculum vitae e sono stati invitati a questa prima giornata di test realizzata in collaborazione con la Provincia di Savona. La selezione offrirà l’opportunità di candidarsi per uno stage di sei mesi nella centrale di Vado Ligure.

“Si tratta di una selezione di 10 diplomati e diplomandi dell’ultimo anno si scuola che coinvolge gli istituti del territorio – spiega Niccolò De Simone, responsabile Sviluppo e Formazione di Tirreno Power – E’ una selezione particolare perché abbiamo pensato di effettuare prima una visita per spiegare quali siano i principi del funzionamento di una centrale termoelettrica, e solo dopo abbiamo dato inizio al test per l’inserimento in azienda. E’ un’ottima possibilità per noi e per i ragazzi: l’azienda ha necessità di assumere e il Savonese ha la vocazione industriale necessaria dal punto di vista delle competenze di base. Riteniamo che le scuole savonesi possano rispondere alle esigenze dell’azienda”.

“Abbiamo realizzato test con domande di tipo tecnico e scolastico (matematica, chimica di base, fisica) e altre basate sugli argomenti trarttati oggi in aula e nel corso della visita: nei ragazzi cerchiamo persone che abbiano quella curiosità tecnica necessaria per comprendere i meccanismi di una centrale e tutto il lavoro che sta dietro” ha aggiunto Alessandro Gaglione, responsabile settore ingegneria produzione Tirreno Power.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.