Savona, in pizzeria e dal kebab con banconote false: due condannati - IVG.it
Cronaca

Savona, in pizzeria e dal kebab con banconote false: due condannati

soldi

Savona. Banconote leggere, un po’ troppo, e tutte con lo stesso numero di serie stampigliato, anche se qualità, ologramma e verosimiglianza della contraffazione avrebbero facilmente tratto in inganno. Le hanno cercate di piazzare a Savona i due cittadini marocchini processati oggi per direttissima: Hakim Touhami, 39 anni, e Aziz El Midaouer, 31, entrambi residenti a Torino. Il primo è stato condannato a due anni di reclusione (pena sospesa), il secondo a otto mesi (pena altrettanto sospesa), difesi dagli avvocati Francesco Giusto e Giovanna Vigna.

Le banconote, tutte in tagli da 50 e 100 euro, erano rigorosamente false. I due hanno tentato di pagare 100 euro alla pizzeria “Da Andrea” in corso Vittorio Veneto. I titolari locale, insospettiti dal denaro, hanno preso tempo ed hanno chiesto l’intervento del 112. Nel frattempo i due nordafricani hanno lasciato la banconota e sono fuggiti.

I carabinieri li hanno trovati dal Kebab di corso Tardy e Benech “Titì”, dove stavano cercando di fare lo stesso: pagare con 100 euro alcune bibite. Avevano con sé 6 pezzi da 100 e 9 da 50. Tutte con lo stesso numero di serie e falsificate ad arte.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.