"L'inquietudine? Un 'sentire' che appartiene ai sindaci": la festa finalese vista dal primo cittadino - IVG.it

“L’inquietudine? Un ‘sentire’ che appartiene ai sindaci”: la festa finalese vista dal primo cittadino

Festa dell'inquietudine 2010

Finale L. Inquietudine e Potere: un binomio che caratterizzerà l’edizione 2012 di uno degli appuntamenti più importanti di Finale Ligure. Un binomio che il sindaco Flaminio Richeri declina a modo suo.

“Purtroppo il sindaco ha poco potere – esordisce il primo cittadino finalese – Se ne avesse un po’ di più, riuscirebbe a sveltire pratiche e lungaggini burocratiche. L’inquietudine di un sindaco è quella di svegliarsi ogni mattina avendo il piacere e l’onere di pensare al bene dei propri concittadini. Questo spinge un amministratore a dare il meglio di sé e a perseguire l’interesse pubblico”.

“Il Comune ha puntato sulla Festa dell’Inquietudine perché uno dei pochi eventi provinciali che ha un respiro nazionale – continua Richeri – Inoltre ci piace definire la nostra comunità ‘inquieta’, in quanto sempre alla ricerca del meglio.

La Festa dell’Inquietudine si svolgerà da venerdì 1 a domenica 3 giugno nel Complesso Monumentale di Santa Caterina a Finale Ligure Borgo, ed è organizzata dal Circolo degli Inquieti di Savona con la collaborazione e il sostegno del Comune di Finale Ligure, della Regione Liguria, della Provincia di Savona e della Fondazione De Mari. L’edizione di quest’anno è dedicata al rapporto tra l’Inquietudine e il Potere, argomento che sarà trattato attraverso proiezioni, dibattiti, incontri e spettacoli ad ingresso libero e gratuito, che si susseguiranno ininterrottamente per tre giorni.

Il nome dell’Inquieto dell’anno sarà svelato nei prossimi giorni (“sarà una personalità nota e molto importante, che potrebbe essere accompagnata da un caso, una vicenda che ha lasciato un segno nella vita italiana” hanno detto gli organizzatori).

“Anche quest’anno, con grande sforzo, l’amministrazione comunale riesce a supportare la Festa dell’Inquietudine, manifestazione clou della stagione culturale non solo finalese – dice ancora il sindaco – Ciò può realizzarsi anche grazie al sostegno economico di Enti ed Istituzioni che, anche per il 2012, non faranno mancare il loro sostegno economico, oltre ad alcuni privati che proseguono nel sostenere la manifestazione. Il tema è estremamente interessante ed il cast di personaggi che saranno ospiti della nostra città per dibattere i mille risvolti della parola “potere” lascia intravedere una edizione di primissimo livello”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.