IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Corruzione e abusi ad Alassio, Sibelli: “Un fulmine a ciel sereno: da chi ieri brindava mi aspettavo più umanità” foto

Alassio. “Un fulmine a ciel sereno”: così l’ormai ex vice sindaco di Alassio, Luigi Sibelli, commenta l’inchiesta che lo vede nel mirino della Procura insieme ad altre persone “vicine” all’amministrazione comunale accusate di far parte di una mini-organizzazione dedita alla falsificazione di atti pubblici.

“Ieri tutto mi sarei immaginato tranne un’ispezione di quel tipo a casa mia: un’esperienza direi bruttina, che non auguro a nessuno – prosegue Sibelli – Mi sono dimesso in attesa che gli eventi mi possano dare ragione, dunque per un fatto di chiarezza e di rispetto nei confronti degli elettori, visto che facciamo della trasparenza e correttezza la nostra bandiera”.

“Per l’inchiesta in sé cosa posso dire? Innanzitutto che l’urnbanistica è settore che non mi compete – dice l’ex numero due del Comune alassino – Sono comunque contento che tutto l’apparato comunale mi sia solidale. Cosa farò adesso? Mi è nato il secondo nipote e mi dedicherò a fare il nonno con grande piacere. Spero che per il Comune si risolvano tutti i problemi e che l’inchiesta faccia luce sull’accaduto: i cittadini devono sapere la verità. Se si farà chiarezza tornerò al mio posto”.

“Non riesco a dormire, questo sì, e mi sembra che mi caschi il mondo addossso, però ho il grande sostegno della mia famiglia. E’ qualcosa che non auguro a nessuno, nemmeno a chi, ieri, brindava e festeggiava come hanno fatto Melgrati e Lucchini. Devo dire che mi aspettavo più umanità. La richiesta di dimissioni del sindaco da parte di Melgrati mi sembra assurda: mi pare che chi ha una trave in un occhio non possa puntare il dito contro chi ha una pagliuzza” conclude Sibelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. .
    Scritto da 100%

    Non si deve guardare in faccia a nessuno! I nodi verranno al pettine. Lasciare continuare il lavoro e ne vedremo ancora delle belle…

  2. marty74
    Scritto da marty74

    Bè Sibelli, quando si è dimesso Berlusconi, un gruppo di idioti è andato al Quirinale a cantare l’alleluja; e ora abbiamo davvero un governo modello! E’ un paese così, pieno di odio e godurioso del male altrui; bisognerebbe comportarsi diversamente quando sono gli altri (e non noi stessi) a subire tale cattiveria. Non passa giorno che la Lega non viene inondata di fango per una laurea (forse) comprata in Albania per, addirittura 12000 euro; mentre il caso Lusi (che ha rubato milioni di euro e per cui è stato chiesto l’arresto) non riempie la riga di un giornale.
    Probabilmente Lei è una persona onesta e verrà, Le auguro presto, tutto chiarito. Ma bisogna decidersi, o aboliamo la gogna e ci rispettiamo l’un l’altro, punendo chi è colpevole senza ombra di dubbio, oppure lasciamo alla penna velenosa dei giornali decidere chi è da bruciare in pubblica piazza, come nel medioevo.

  3. Scritto da Biagio MURGIA

    Le rendo onore e merito, signor

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.