Economia

Autorità Portuale, Vaccarezza caldeggia il commissariamento con il Canavese tris

Angelo Vaccarezza

Savona. Riserva sempre qualche sorpresa l’attuale fase del passaggio di consegne alla Port Authority, caratterizzata da giochi diplomatici e di equilibrio politico. Oggi il presidente della Provincia, Angelo Vaccarezza, ha incontrato il governatore regionale Claudio Burlando, per fare il punto all’indomani del Comitato Portuale.

“E’ stato un incontro molto positivo con il presidente Burlando, che ha ribadito il fatto che la nomina all’Autorità Portuale è un fatto savonese – riferisce Vaccarezza – Ha ricordato, come si sapeva, la sua contrarietà alla soluzione del commissariamento. Ma l’ipotesi del commissariamento è in mano agli enti savonesi, perché se nessuno degli indicatori, ovvero Comuni, Camera di Commercio e Provincia, proporrà una nomina, il ministro dovrà commissariare”.

Osteggiata dalla Regione, la possibilità di un Canavese tris continua a farsi largo. “A questo punto è bene aprire subito un tavolo” osserva Vaccarezza, dicendosi favorevole all’ipotesi di commissariamento e disponibile ad avallarla.

“Parallelamente – precisa il titolare di Palazzo Nervi – è necessario aprire un percorso di confronto per giungere ad un accordo. Sarebbe assurdo che da Savona si inoltrino tre nomi che si danno battaglia nelle commissioni parlamentari per poi vederli scegliere da altri. Non bisogna delegare a Roma o a Genova la scelta”.

In standby i nomi papabili di Gaggero e, per la Provincia, di Marson, gli unici che ora animavano la potenziale terna (la Camera di Commercio tramite Luciano Pasquale ha sempre perorato l’idea del commissario-presidente uscente). Per Vaccarezza è ipotizzabile “un commissariamento a breve con Canavese che vede partire l’infrastruttura Maersk, motore di sviluppo, senza disarcionare di sella chi ha lavorato bene in questi anni, e allo stesso tempo un accordo per dimostrare che Savona sa scegliere da sola e non deve essere sempre sotto tutela”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.