Tribunale, intervento del consigliere regionale Maurizio Torterolo in difesa della sezione distaccata di Albenga - IVG.it

Tribunale, intervento del consigliere regionale Maurizio Torterolo in difesa della sezione distaccata di Albenga

maurizio torterolo, cons. reg.

Savona. Ieri, venerdì 20 aprile, alle ore 16,30, presso il tribunale di Savona, il consiglio dell’ordine degli avvocati presieduto da Fabio Cardone, ha ricevuto, nell’ambito degli incontri organizzati con le diverse forze politiche, l’onorevole Guido Bonino ed il consigliere regionale Maurizio Torterolo.

Argomento dell’incontro è stato la difesa della sezione distaccata di Albenga del tribunale di Savona nell’ambito delle problematiche determinate dalla legge del 14 settembre 2011 n. 148 dettante norme sulla riduzione del numero degli uffici giudiziari e sulla razionalizzazione dei relativi assetti territoriali.

Il consigliere Torterolo, richiamando il contenuto dell’ordine del giorno presentato ed approvato all’unanimità nella seduta del 31 gennaio 2012 del consiglio regionale della Liguria, ha evidenziato la necessità del mantenimento della sede distaccata di Albenga quale presidio di giustizia a servizio diretto dei bisogni del cittadino.

“La recente manovra finanziaria del Governo – ha detto Torterolo – contenuta nella Legge n. 148 del 14/09/11, in un’ottica di riordino degli uffici giudiziari, determina il rischio della soppressione della sezione distaccata di Albenga. Detto provvedimento legislativo, finalizzato unicamente ad una razionalizzazione della spesa pubblica piuttosto che ad un miglioramento dei servizi giudiziari, è basato sull’errato presupposto che tutti i tribunali minori siano da considerare strutture inutili, pletoriche, inefficienti e costose per il bilancio dello Stato, con la conseguenza che non vengono effettuati i dovuti distinguo fra i diversi plessi giudiziari e pertanto non ne vengono appurate le reali specificità e differenze sul piano tanto dell’utilità quanto dell’effettivo funzionamento”.

“I molti avvocati che lavorano sul tribunale di Albenga – ha proseguito Torterolo – sono giustamente estenuati dalla situazione; per loro lavorare è diventato ogni giorno più difficile, nonostante il grande sforzo dei pochi cancellieri rimasti, le code sono divenute interminabili. In ogni caso chi ha più danno dalla situazione sono certamente i cittadini che vedono sempre più difficile l’accesso alla giustizia ed alla tutela dei loro diritti. Accorpare indiscriminatamente i tribunali non può essere una soluzione valida, ma occorre valutare le varie situazioni e, considerare tutti gli elementi, quali il bacino di utenza e ruoli pendenti e poi decidere”.

Il presidente dell’ordine degli avvocati ha ringraziato Bonino e Torterolo per la disponibilità dimostrata nell’affrontare il tema della permanenza della sezione distaccata di Albenga e per l’impegno assunto di tutelare gli interessi dei cittadini della circoscrizione territoriale in funzione della permanenza dell’importante presidio di giustizia.

L’avvocato Fabio Cardone, dopo aver esposto il contenuto della relazione ministeriale sulla nuova geografia giudiziaria, ha altresì preannunziato a Bonino e a Torterolo l’indizione di un’assemblea degli iscritti, aperta agli esponenti della società civile e politica, per la giornata di giovedì 3 maggio presso il tribunale di Albenga.

“Di certo – conclude Torterolo – parteciperò insieme all’onorevole Bonino all’evento organizzato dall’ordine presso il tribunale di Albenga il 3 maggio. Questa sarà la prima di molte occasioni di confronto e protesta per ottenere ciò che è semplicemente giusto per i nostri territori”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.