Savona, scritte ingiuriose fuori dalla sede de La Destra: "Incivile risposta ai nostri manifesti su Giuseppina Ghersi" - IVG.it
Cronaca

Savona, scritte ingiuriose fuori dalla sede de La Destra: “Incivile risposta ai nostri manifesti su Giuseppina Ghersi”

Savona. Se il buongiorno si vede dal mattino, per i militanti de La Destra questo sabato di aprile non sembra per nulla promettente. Insulti e scritte ingiuriose, apparse misteriosamente nella notte, campeggiano infatti su vetrate e muri esterni della sede savonese con uno spettacolo per nulla gradevole. Da qualche ora sono in corso accertamenti e sopralluogo degli uomini della Digos alla ricerca di qualche traccia dei responsabili. Presenti anche alcuni militanti.

La ragione di tanto astio, secondo gli esponenti del partito di destra, potrebbe essere collegata alla recente polemica legata all’affissione in via Paleocapa di alcuni manifesti in ricordo di Giuseppina Ghersi (che, tra l’altro, sempre questa notte sono stati in parte strappati dai muri di città). L’iniziativa, de La Destra insieme all’associazione “I ragazzio del Manfrei”, era volta a ricordare il tragico assassinio della tredicenne uccisa senza pietà nel 1945 dai partigiani di Legino perché ritenuta spia nazifascista.

Un’iniziativa che ha portato a critiche da varie parti: c’è chi ha accusato gli ideatori di strumentalizzazione politica di una vicenda dolorosissima, chi ha parlato di un tentativo “maldestro” di revisionismo storico, e chi ha chiesto l’immediata rimozione dei manifesti incriminati. Chissà, forse la recente polemica potrebbe aver “armato” la mano di alcune “teste calde” che si sono esibite nelle scritte che questa mattina campeggiano all’esterno della sede de La Destra.

“Ecco cosa accade ogni volta che diamo vita a qualche iniziativa – dice Andrea Finocchiaro – Ci pare ovvio che si tratti del gesto di chi vuole vendicarsi per la decisione di dare ‘voce’ a Giuseppina con i nostri manifesti. Ora mi aspetto che Comune, Anpi e varie associazioni che ci hanno criticati prendano le distanze da questo gesto inqualificabile. Va bene avere idee diverse, ma appoggiare iniziative simili o non distanziarsene non è giustificabile”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.