Savona, la protesta dei lavoratori del porto: attivato tavolo in Prefettura - IVG.it
Economia

Savona, la protesta dei lavoratori del porto: attivato tavolo in Prefettura

Savona. 150 manifestanti hanno preso parte questa mattina a Savona allo sciopero dei lavoratori portuali scesi in strada in segno di protesta contro il governo contro i provvedimenti del Governo in tema di lavoro e di misure per la crescita, con lo status di sofferenza anche dall’attività portuale che oggi ha visto un blocco degli ingressi e delle uscite per il presidio organizzato proprio di fronte al tunnel di corso Mazzini. Grossi disagi alla viabilità cittadina con diversi agenti della polizia municipale impegnati per far defluire la circolazione.

Il presidio, anche a seguito dell’incontro con lo stesso Prefetto di Savona, Gerardina Basilicata, è stato sciolto, con la situazione viaria che dovrebbe tornare alla normalità in circa mezz’ora.

A solidarizzare con i lavoratori portuali anche una delegazione dei lavoratori della Fac di Albisola, ancora in assemblea permanente in attesa di conoscere gli sviluppi sul futuro dello storico sito albisolese, presenti alla manifestazione con un loro manifesto di sostegno alla protesta.

“Non capiamo come mai il presidente dell’Autorità portuale Cristoforo Canavese non c’era. C’è una vertenza dal 6 marzo, con problematiche occupazionali che stanno affondando la Compagnia savonese. Il Prefetto attiverà un tavolo sul lavoro portuale, con l’obiettivo di concludere questa lotta che ci vede protagonisti da diverso tempo. C’è grossa difficoltà per la cassa integrazione alla Reefer, per le numerose piccole aziende dell’indotto portuale che chiudono o non vanno avanti, la Compagnia non può essere esonerata dal futuro del porto; insomma l’incertezza è tanta e siamo contrari a qualsiasi forma di deregolamentazione delle attività portuali, che aprirebbe uno scenario al ribasso sul fronte della qualità del lavoro e delle stesse normative di sicurezza” afferma Alessio Ghiso.

Tirato in ballo dall’esponente sindacale la Port Authority precisa che il presidente Canavese si è recato questa mattina, intorno alle 8 e 15, presso i varchi portuali per verificare la situazione. Quanto all’incontro in Prefettura non era prevista una sua presenza diretta, in quanto l’Autorità portuale conosce bene le attuali criticità sul fronte dei traffici e le stesse problematiche in cui versa la Compagnia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.