Aveva file con video pedopornografici sul pc: 35enne albenganese nei guai - IVG.it
Cronaca

Aveva file con video pedopornografici sul pc: 35enne albenganese nei guai

polizia postale

Albenga. Aveva scaricato file contenenti video con immagini pedopornografiche. Per questa ragione un trentacinquenne di Albenga, A.T., è finito nei guai: la polizia postale di Genova, che stava indagando su un traffico illecito di file di contenuto pedopornografico, infatti lo ha scopero e lo ha arrestato con l’accusa di aver scaricato e divulgato attraverso internet le immagini in questione.

L’uomo, (difeso dall’avvocato Giancarlo Salomone), ieri, è stato interrogato dal giudice delle indagini preliminari Donatella Aschero che ha convalidato l’arresto, ma ha diposto l’immediata scarcerazione dell’indagato senza alcun provvedimento cautelare. Secondo quanto trapelato infatti l’albenganese avrebbe ammesso di aver scaricato quei file (insieme ad altri pornografici) per “incastrare i pedofili e segnalarli alla polizia postale” e avrebbe spiegato di non aver fatto in tempo a toglierli dalla cartella condivisa.

Il trentacinquenne avrebbe scaricato i file proibiti col sistema “Emule”, un programma peer to peer, molto conosciuto sul web che consente di condividere in rete musica, giochi, film, ma anche materiale pornografico. Materiale che, appunto perchè viene condiviso, viene divulgato automaticamente nel momento in cui appare nella cartella condivisa con gli altri navigatori.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.