IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arresto di Andrea Nucera, attesa per l’estradizione: “Cattura grazie alla collaborazione tra forze di polizia”

Savona. “Nucera è stato catturato a seguito di un provvedimento disposto dall’autorità giudiziaria di Savona a livello internazionale a seguito dell’ordinanza di custordia cautelare disposta dal gip savonese. Poi ci sarà la richiesta ufficiale di estradizione da parte delle autorità italiane e, se gli Emirati Arabi acconsentiranno, Nucera tornerà in Italia”: questo il commento del colonnello Roberto Visintin, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Savona il giorno dopo l’arresto che mette fine alla latitanza dell’imprenditore ingauno a seguito del crac dell’impero “Geo”.

“L’arresto è stato eseguito dall’Interpol negli Emirati Arabi – prosegue il colonnello – Ci tengo a sottolineare che l’Interpol è una collaborazione tra forze di polizia cui anche quel Paese aderisce perciò si è agito attraverso le loro forze di polizia. Se lo Stato dove ora si trova Nucera aderirà alla richiesta italiana, compatibilmente con normative che vigono in quei territori, ci sarà l’estradizione”.

Il prossimo passo sarà l’invio della documentazione necessaria per l’estradizione, redatta in lingua araba. Invio che dovrà avvenire entro trenta giorni e da parte del nostro Ministero dell’Interno tramite canali diplomatici.

Nucera, fermato ad Abu Dhabi, dovrà rispondere di bancarotta fraudolenta e di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, oltre a reati tributari quale responsabile della catena di società fallite.

La Geo Srl in passato era la società capofila dell’impero del mattone, che spaziava dalle costruzioni agli alberghi. Dal sequestro dell’area T1 di Ceriale in poi, sono crollate le colonne dell’universo imprenditoriale. Un crac milionario che ha visto prima l’arresto di Damele, braccio destro di Andrea Nucera e, infine, di quest’ultimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. The Punisher
    Scritto da The Punisher

    Dico una cosa i topi ballano bene da più di tre anni nella T2 o meglio ancora il triangolo delle bermuda composta dalle ville Geo con tutta l’azienda agricola Nuova Orchidea ! Sarà il caso che la Curatrice Fallimentare di Milano Serenella si appresti di più con una bella sveglia ! E si attivino le procure di Savona e Torino insieme per la lotta contro la mafie e l’abusivismo !

  2. The Punisher
    Scritto da The Punisher

    Siete circondati e condannati per l’eternità tutti in galera con l’ergastolo definitivo a Andrea, Luca e Monica Nucera oltre Silvana Alberto ! Non dimenticatevi di Milouda Moustatia (complice di più reati contro lo Stato Italiano) chiamata in arte La maga Circe Pacheca do Nascimento dell’azienda Nuova Orchidea ora denominata T2 per il forte degrado di abbandono, sciacallaggio e discariche abusive senza licenza perlopiù anche posto aggiuntivo auto per le Caravelle ! roba da matti siamo allo sbando !

  3. The Punisher
    Scritto da The Punisher

    Siete circondati e condannati per l’eternità tutti in galera con l’ergastolo definitivo a Andrea, Luca e Monica Nucera oltre Silvana Alberto ! Non dimenticatevi di Milouda Moustatia (complice di più reati contro lo Stato Italiano) chiamata in arte La maga Circe Pacheca do Nascimento dell’azienda Nuova Orchidea ora denominata T2 per il forte degrado di abbandono, sciacallaggio e discariche abusive senza licenza perlopiù anche posto aggiuntivo auto per le Caravelle ! roba da matti siamo allo sbando !

  4. Scritto da Beppe Dubai

    Per un Europeo entrare negli Emirati Arabi e’ facile, non serve il visto prestampato dall’Ambasciata degli Emirati nel Paese d’origine, e ci si può trattenere per 40 giorni (sino al 2008 erano 60) dall’arrivo, ma non si può lavorare. Scaduto il termine si possono fare due cose:

    1) raggiungere la frontiera con l’Oman (120 km un’ora d’auto su strade lisce come un biliardo e con un paesaggio interessante: dal deserto alle montagne vulcaniche. Si entra in e esce dall’Oman due volte, ma senza barriere prima di raggiungere il valico doganale. Si passa la dogana degli Emirati dove ti stampano sul passaporto il visto d’uscita e si raggiunge la dogana Omanita, dove ti stampano il visto d’ingresso e d’uscita e si ritorna alla dogana degli Emirati, dove ti danno altri 40 giorni di visto. gratuito. Il giochino lo si può fare svariate volte senza problema alcuno. Se si eccede il termine si pagano 20 euro per il primo e 10 per ogni giorno successivo; oppure

    2) Volare in Bahrain, Qatar or Oman (1 ora di volo) e ritornare con lo stesso aereo senza passare le dogane di quei Paesi ma in transito.

    Le due procedure hanno costi ovviamente diversi: andare in Oman in auto, pagare il visto Omanita e rientrare a Dubai (ca. 250 km) costa sui 12 euro. In aereo 10 volte tanto.

    Se non hai un permesso di lavoro (valido per tre anni dal momento del rilascio) e non hai seguito la procedura di cui sopra ed hai ecceduto i 40 giorni dall’arrivo pagando l’obolo dovuto all’uscita sani la tua posizione. Se al contrario all’uscita non paghi l’obolo dovuto vieni espulso, con scansione degli occhi per impedire ingressi successivi (sopratutto per chi cambia il passaporto), dal Paese con divieto di ritorno temporaneo o definitivo.

    Se non si commettono reati e si paga all’uscita la penale, si può rientrare quante volte si vuole, come sopra descritto.

    Qui gli assegni post datati sono usati normalmente, ma se alla scadenza non hai i fondi a copertura, ovvero hai emesso un assegno a vuoto la Polizia ti cerca, ti arresta e ti trattiene fintanto che la somma non viene onorata, e poi torni libero. Ci sono migliaia di persone con permesso di lavoro, in carcere per non aver pagato le carte di credito. Una volta che onorano il debito tornano libere.

    La Polizia degli Emirati collabora con l’Interpol per specifici reati e la richiesta di estradizione deve essere un Arabo, ed il minimo errore inficia la richiesta.

  5. Santillan
    Scritto da Santillan

    è veramente finita un epoca: Fameli in carcere, Nucera braccato, Sky-Ola finito politicamente, il Porto di Imperia in alto mare.. Ventimiglia e Bordighera sciolti i consigli comunali, ci stiamo piano, piano, piano e aggiungo piano, avvicinando a diventare un paese normale!

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.