Cronaca

Alassio e Savona, prostituzione in centri benessere: fermati due cinesi e due italiane

Alassio. Quattro persone, tre donne e un uomo, sono in stato di fermo per favoreggiamento della prostituzione. Un giro di massaggiatrici a luci rosse è stato individuato dai carabinieri ad Alassio, in un centro benessere in viale Hanbury, attivo da circa un anno, e in un locale “gemello” a Savona in via Torino, denominati entrambi “Onda”.

Nella città del muretto risiede Liu Xiaoling, 32 anni, coniugata con Chen Changqian, 39, domiciliato a Savona, tutti e due di nazionalità cinese. Sono stati fermati insieme a due donne italiane, Silvana B., 53 anni, e Valentina M., 30. Sarebbero stati gli organizzatori delle attività praticate nei saloni, sul modello milanese, con massaggi “particolari” oltre alla classica pratica di rigenerazione muscolare. Le due italiane, però, avrebbero avuto un ruolo defilato.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Savona e svolte dai carabinieri della Compagnia alassina, sono in corso di approfondimento. Domani i quattro verranno interrogati dal gip Fiorenza Giorgi. Gli accertamenti hanno riguardato, oltre al centro di Alassio, a pochi passi dalla sede del commissariato, anche il centro estetico situato a Savona in via Torino al civico 63 e 65 rosso. Le due sedi sono state poste sotto sequestro.

Pare, dalle primissime informazioni, che le ragazze impiegate nei locali dedicati al benessere fossero una decina. Come sul modello dei centri massaggi delle metropoli, il “punto di forza” era nell’orario continuato, dalle 10 alle 23, e nei prezzi contenuti.

Massaggio rilassante corpo a 30 euro per 40 minuti, 40 euro per un’ora; massaggio rilassante a quattro mani a 60 euro per 45 minuti e 80 euro per un’ora. Questo il listino che prevedeva inoltre massaggio thailandese con olio, massaggio giapponese, massaggio rilassante in vasca da bagno, massaggio piedi. Applicazioni che, secondo gli inquirenti, nascondevano dietro l’ambiguità anche prestazioni sessuali.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.