IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inchiesta su case agricole di Verzi, il vice sindaco Zaccaria: “Estraneo ai fatti, ma sto pensando di rimettere le deleghe”

Loano. “Ho preso atto con rammarico e stupore del provvedimento notificatomi dalla Procura dal quale risulta che sono aperte nei miei confronti indagini su pratiche riguardanti piani aziendali agricoli riferiti agli anni dal 2006 al 2009, periodo nel quale non ho avuto alcuna delega nè all’urbanistica nè all’edilizia. Sono un pò amareggiato ma sereno e spero di riuscire al più presto a chiarire la mia posizione circa l’estraneità ai fatti che mi sono stati contestati”: queste le parole del vice sindaco di Loano, Remo Zaccaria, tra gli indagati dell’inchiesta sulle case agricole di Verzi e la maxi lottizzazione abusiva, che ha portato al sequestro di 200 mila metri quadrati di terreno sulle colline alle spalle di Loano.

“Ho intenzione di confrontarmi con il sindaco ed i miei colleghi di giunta al fine di spiegare la mia posizione e decidere insieme a loro se rimettere le deleghe come assessore a Turismo, Cultura e Sport e Lavori pubblici. Ho sempre svolto il mio lavoro nel rispetto delle istituzioni e, proprio il rispetto verso la carica che ricopro e verso il mandato che gli elettori mi hanno dato, mi stanno facendo riflettere sul proseguo del mio impegno amministrativo. Per il momento non mi sento di rilasciare altre dichiarazioni fino a quando non sarò ascoltato dal titolare delle indagini”, conclude Zaccaria.

Gli inquirenti contestano al vice sindaco loanese illeciti su atti amministrativi riguardanti le autorizzazioni per la costruzione delle ville. Le accuse sono quelle di abuso d’ufficio e lottizzazione abusiva. Quest’ultima contestazione sarebbe comune a tutti gli indagati (che sarebbero 22). A finire nei guai, insieme a lui, noti professionisti della zona. Tra questi, il notaio Francesco Marasco, che avrebbe certificato gli atti medesimi. Nell’elenco risulterebbe anche Brunello Brunetto, primario del San Paolo e, tra le società nel mirino degli inquirenti la “Santa Libera srl” amministrata da Luigi Gaggero e Francesco Provaggi.

Secondo il quatro probatorio della Procura si sarebbe verificata una maxi lottizzazione abusiva nell’ambito di una operazione immobiliare camuffata da singole iniziative private. Dietro alla realizzazione di diverse case agricole ci sarebbe infatti un’unica azienda immobiliare i cui quattro soci sono stati tutti indagati, assieme ai proprietari delle abitazioni edificate nei terreni sequestrati ieri.

Le ville costruite a Verzi non avrebbero rispettato la normativa che prevede di presentare un ‘piano agricolo’, ovvero avviare la gestione di un fondo di almeno 10 metri quadrati, non necessariamente confinante. Inoltre, stando all’indagine in corso, la maggior parte dei terreni non erano neppure coltivati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giasone

    zaccaria senza dubbio è una brava persona, politico di professione vecchio stampo
    purtroppo la faccenda delle case di verzi come quella di fameli e molte altre che sono sulla bocca di tutti sono mine vaganti che prima o poi scoppiano
    per quanto riguarda le responsabilità vorrei citare De Andrè -per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti, –
    in quel voi ci siamo tutti

  2. Scritto da dylan dog

    @ Ernesto. Yuppiiiiii!! Evviva!!!! Dai facciamo partire i cori da stadio!!! Guarda che a Loano é da 3/4 anni che si indaga….sveglia!!!

  3. Scritto da dylan dog

    @xxxLoaxxx c’é qualche regola per la se uno é appena iscritto non puó esprimere un parere? Non mi sembra…
    @bobby (snoopy) o non sai leggere o fai finta di non saperlo fare….ho parlato di dirigente e funzionario UTC non di amministratori (RIPETO…INFORMATI)…sui quali per altro ti do ragione… Non é da venti ma da trenta che ci ” sorbiamo” il signor Pesce…tra comune, provincia e comuni limitrofi
    @ littlegum @ peppeskywalker condivido e straquoto ogni vostra singola virgola
    @ Asia @giulia CHAPEAU AVETE CAPITO IL SENSO DEL MIO DISCORSO

    P.s. Verzi la conosco moooolto ma moooolto bene e va precisato che tante persone si sono impegnate
    i risparmi di una vita per farsi una casa….non si faccia di tutta l’erba un fascio

  4. Scritto da asia

    come al solito la gente parla per far prendere fiato alla bocca. Non è detto che quando uno è indagato è colpevole, vuol dire solo che si è trovato in mezzo sia nel been che nel male. Poi alla fine sono i giudici a decidere, a volte si è colpevole e a volte si è innocenti

  5. vforvendetta
    Scritto da vforvendetta

    è evidente che qualcuno ha sbagliato… ma la verità è che tutto il sistema è sbagliato.. con il rischio di essere monotono ritengo che è ora di finirla con i professionisti della politica perchè la maggioranza di loro non sono neanche preparata ma improvvisano sempre e questi sono i risultati… la politica dicono sia l’arte del compromesso, ma tutto ha un limite e qualcuno questo limite proprio non lo possiede… e guardate come hanno ridotto il nostro paese.. è ora di dire basta a questo sistema….

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.