E' già partito il "cantiere" per costruire il nuovo Savona Calcio: entro 60 giorni va definito il trasferimento della società - IVG.it
Cronaca

E’ già partito il “cantiere” per costruire il nuovo Savona Calcio: entro 60 giorni va definito il trasferimento della società

Savona. Non c’è tempo per riposarsi, dopo il salvataggio in extremis di ieri, nemmeno nel giorno “uno” del nuovo ciclo del Savona Calcio: la squadra infatti deve pensare già alla partita di domenica contro l’Alessandria (oggi doppia seduta di allenamento per i ragazzi di Ninni Corda), mentre il cavalier Aldo Dellepiane e i suoi uomini di fiducia devono iniziare a gettare le basi del futuro della società biancoblù, che è già costellato di scadenze.

La prima, domani, sarà il pagamento di sessantamila euro per permettere al curatore, che in questa fase gestisce ancora l’esercizio provvisorio, di avere a disposizione le risorse necessarie alla squadra e a questa ne seguiranno altre. In particolare entro sessanta giorni (così come ben precisato nel bando dell’asta) la nuova proprietà dovrà ultimare, davanti ad un notaio, il trasferimento del Savona Calcio.

Nel frattempo però Dellepiane & C. dovranno attivarsi anche per l’assegnazione del titolo sportivo: per ottenerlo dovranno dimostrare alla Federazione ed alla Covisoc (Commissione di vigilanza delle società di calcio) di aver assolto tutti i debiti sportivi. A quel punto scatterà la verifica della Figc che, se tutte le carte saranno in regola, darà il benestare alla cessione del titolo sportivo.

Ottenuto l’okay della Federazione la società creata ad hoc da Dellepiane potrà presentarsi davanti ad un notaio per farsi intestare il Savona Calcio che l’imprenditore, ieri, si è aggiudicato con un’offerta del valore di un euro (il verbale di aggiudicazione ieri sera è stato approvato dal giudice e dal Comitato dei creditori). Da quel momento in poi il curatore fallimentare Alberto Marchese uscirà di scena e non seguirà più la squadra che sarà gestita solo dai nuovi proprietari. Quel giorno per il Savona Calcio arriverà davvero il momento di voltare questa bruttissima pagina della sua storia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.