Dai bagnini alassini quattro uova solidali - IVG.it

La Fotonotizia di IVG.it

Dai bagnini alassini quattro uova solidali

uova contro il Neuroblastoma

Alassio. La performance culinaria dei corsisti, del percorso formativo “Welcome, you are in Liguria”, finanziato dalla Regione Liguria e dal Fondo Sociale Europeo, ha prodotto quattro stupende uova di Pasqua per il progetto solidale “Cerco un uovo Amico”.

Protagonisti i concessionari degli stabilimenti balneari alassini che sono stati coinvolti, nel laboratorio di pasticceria della Scuola Alberghiera della Città del Muretto, per la realizzazione delle opere di cioccolato. Il Team Building è stato coordinato dai docenti Franco Laureri, Marco Dottore e dal Maestro pasticcere Giovanni Bertola dell’omonima azienda dolciaria di Albenga. Gli obiettivi formativi delle attività laboratoriali, che hanno impegnato Cesare Signoris, Ernesto Schivo, Paolo Macheda, Stefania Abbà, Giuseppe Ballico, Davide Bergia, Marida Bonnin, Andrea Dilda, Emanuela Luchetti, Massimo Tedde, Clotilde Testa, Maura Trucco, Francesco Filippi, Giovanni Botto, Giulio Botto, Leonardo Bozzolo, Marco Danini, Barbara Ferraris, Antonio Garello, Sabrina Marchiano, Simona Novello, Savina Berrino e Antonella Raimondi, nella cucina del “Giancardi”, con la mission di realizzare quattro grandi uova da destinare all’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma.

Oltre allo scopo benefico, il Team Building ha favorito nuove relazioni, aumentando al contempo, il livello di stima e cementando nei corsisti lo spirito di gruppo. La sfida di “cerco un uovo amico” è sostenuta, oltre che dall’Associazione Bagni Marini e dal Museo Luzzati, che per l’occasione firmerà con quattro immagini la coreografia dell’iniziativa, dall’amministrazione comunale, dalla Società Nazionale di Salvamento, dall’Associazione Albergatori di Alassio, da Alassio Donna. Il lavoro dei concessionari, contribuirà a sostenere la ricerca italiana, porrà l’accento sull’aspetto fantastico del mondo del maestro genovese e sulla magia dolciaria della tradizione alassina per coinvolgere, nel giorno di Pasqua, i tanti turisti della “Baia del Sole” nel progetto, degustando le uova dell’iniziativa “cerco un uovo amico”.

Le creazioni dolciarie saranno “rotte” e distribuite ad offerta a cura dell’associazione stabilimenti balneari con il sostegno e la collaborazione dell’Associazione nazionale di Salvamento nella giornata di Pasqua presso il molo Bestoso. L’evento si inserisce nell’ambito del piano di comunicazione promosso dall’Associazione Neuroblastoma che ha ottenuto l’egida dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, del Patrocinio della Marina Militare, della Guardia di Finanza, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, dell’Esercito, dell’Aeronautica Militare, del Segretariato Sociale RAI, del Corpo Forestale e dei Vigili del Fuoco.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.