Alluvioni, Burlando: "Grazie al presidente Napolitano, la Liguria da sola non può farcela" - IVG.it
Politica

Alluvioni, Burlando: “Grazie al presidente Napolitano, la Liguria da sola non può farcela”

Sopralluogo Burlando a Varazze - 22 febbraio 2011

Vernazza. Un patto tra Comuni, Province, Regioni e Governo, e quindi con il Parlamento, per attuare finalmente un piano di prevenzione nazionale per la sicurezza e la salvaguardia del territorio e completare gli interventi per riparare i danni delle recenti alluvioni. Questo l’obiettivo lanciato dal presidente della Regione Liguria Claudio Burlando da Vernazza, al convegno – come ha ricordato – espressamente voluto dal presidente Giorgio Napolitano a 5 mesi dalle alluvioni che hanno colpito lo Spezzino e Genova.

“Una iniziativa – ha ripetuto Burlando – che dalla Liguria riguarda l’intero paese. In un momento in cui siamo tutti impegnati per il risanamento, in cui si fanno sacrifici per le pensioni, il lavoro, le tasse, è anche necessario stabilire priorità percepibili dai cittadini, altrimenti il consenso non potrà durare. Ai tanti Comuni italiani che hanno subito danni e lutti, come Vernazza e Borghetto, non si può dire: ora arrangiatevi. Da soli hanno già reagito benissimo, ma non ce la possono fare”.

Burlando ha ringraziato Napolitano per la generosità del suo impegno, augurandosi che questo possa aiutare a prendere le decisioni necessarie. “A fronte di almeno un miliardo e mezzo di euro di danni e di opere necessarie qui in Liguria – ha ancora ricordato – le risorse nazionali e locali oggi disponibili sono solo un decimo, 150 milioni. Inoltre dove abbiamo fatto le opere di messa in sicurezza i danni non ci sono stati, poco più in là invece ci sono state le esondazioni e le vittime: sappiamo come operare. Per questo é tanto più grave non riuscire a farlo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.