Albenga, cinema Ambra verso la chiusura: troppi i costi di gestione - IVG.it

Albenga, cinema Ambra verso la chiusura: troppi i costi di gestione

cinema ambra albenga

Albenga. La consegna di Antonio Ricci al cantautore Roberto Vecchioni del Premio nazionale Fionda di legno, in programma sabato 24 marzo alle ore 17:15, potrebbe essere l’ultimo grande evento che ospiterà il cinema-teatro Ambra. Malgrado l’impegno e la passione della famiglia Pisani la chiusura è infatti imminente. Con lo stop a fine 2011 dell’attività cinematografica, entro breve cesserà definitivamente tutte le altre funzioni (teatro, spettacoli, concerti, dibattiti…).

I costi di gestione, soprattutto l’affitto, sono troppo alti e fuori mercato. A questo si aggiunga che i proiettori saranno presto resi obsoleti dal passaggio dalla pellicola al digitale, con ulteriore spesa per il gestore. Gli incassi delle sale cinematografiche nei centri storici sono in rosso, per colpa della concorrenza sleale della pirateria e di quella delle multisale. Il cinema Ambra era una delle poche attività aperte alla sera nel centro storico di Albenga. Se, come prevedibile, si dovesse arrivare alla chiusura, le molte associazione culturali ingaune, che ultimamente avevano ravvivato la vita artistica di Albenga potranno sopravvivere solo in estate oppure dovranno trasferirsi altrove. L’occasione del Premio a Roberto Vecchioni sarà l’ultima, forse, per far conoscere a tutti l’agonia della storica sala albenganese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.