IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ferrania, Congiu (Uilcem): “Uno scandalo, troppi ritardi che pesano sui lavoratori. La Provincia non ha coordinato i cantieri scuola-lavoro”

Cairo. Una situazione molto critica che deve essere risolta al più presto ma verso la quale le istituzioni non sembrano aver fatto tutto il possibile. Questo il parere di Pino Congiu, segretario Uilcem in merito alla vertenza di Ferrania dove incombe ancora l’emergenza per la cassa integrazione per il secondo anno che necessita ancora della firma del Ministero per diventare operativa.

“E’ uno scandalo – riferisce Congiu – siamo in presenza di tanti sordi in un deserto che non sentono i problemi profondi dei lavoratori di Ferrania. La cassa integrazione che parte dal primo dicembre 2011 è ancora in lavorazione presso il Ministero del Lavoro. Serviranno ancora 20 giorni perchè venga definita. Se a ciò aggiungiamo il fatto che l’Inps dovrà erogare il pagamento in 15 giorni ci ritroveremo a marzo inoltrato e i lavoratori dovranno percepire ancora le retribuzioni di quattro mesi arretrati”.

“E’ una situazione di drammaticità profonda senza considerare che per i cantieri scuola lavoro non c’è stata una risposta adeguata da parte della Provincia in termini di coordinamento dei Comuni ed è mancata la disponibilità di finanziare da parte della Regione Liguria del 40% almeno dei costi. A questo dobbiamo aggiungere che siamo in ritardo almeno di due mesi per la convocazione di un tavolo con il Ministero dello Sviluppo Economico” conclude Congiu.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.