Basket, Under 19: ultimo secondo ancora fatale al Pool 2000 - IVG.it
Sport

Basket, Under 19: ultimo secondo ancora fatale al Pool 2000

Azimut Pool 2000 Loano - Covo Nord Est Santa Margherita Ligure

Loano. I ragazzi del Pool 2000 sfiorano un altro clamoroso successo in quel di Bergamo nella quarta giornata di ritorno del campionato Under 19 nazionale. Nonostante l’assenza di Manuelli per infortunio, i bianconeri, infarciti di under 17, giocano alla pari contro la corazzata lombarda trascinata dalle due stelle nazionali Tomasini e Carnovali e sono costretti ad alzare bandiera bianca solo in un convulso finale.

La partenza è di marca locale: i bergamaschi trovano subito punti importanti dal perimetro e volano sul 10 – 2 dopo soli tre minuti. La reazione ligure però non tarda ad arrivare, i bianconeri allungano la propria difesa tuttocampo ed iniziano a macinare gioco in velocità. Un parziale di 9 a 2 a favore dei loanesi chiude il primo quarto sul 12 – 11.

Nel secondo parziale Bergamo fa la voce grossa sotto ai tabelloni con Spatti e Crippa a siglare 12 punti mentre per il Pool è un superlativo Gonella ad infilare tre triple dall’arco e permettere ai propri di rimanere in corsa. Cinque punti finali dei fratelli Cacace permettono ai bianconeri di andare al riposo addirittura avanti di due lunghezze.

Nella ripresa il tema della partita non cambia. Il Pool alterna bene giocate dal perimetro ed altre dal post basso. Bergamo risponde con il pick&roll di Tomasini e Carnovali. Il terzo quarto si chiude sul + 4 per i padroni di casa. Locali che dopo due minuti del quarto trovano il massimo vantaggio sul 57 – 52, ma i loanesi sono duri a morire ed a suon di triple (10 in tutta la gara) prima impattano e poi si portano in vantaggio. Sono i punti dal perimetro dei due classe 1996 Alberto Cacace e Pichi a garantire il vantaggio ospite a due minuti dalla fine (65 – 67).

I bianconeri tengono in difesa e quando Giacomo Cacace trova la tripla sulla sirena del + 5 a 55″ dalla fine i liguri vedono lo striscione del traguardo veramente vicino. Tomasini però è bravo a pescare subito un’azione da tre punti nel traffico per il 68  70. Nell’azione successiva, a 40″ dal termine, il fatto che cambia l’inerzia della gara: Alberto Cacace sbaglia l’appoggio da sotto e sull’azione seguente di rimbalzo offensivo prende palla e mani di Carnovali. L’arbitro Corbari di Cremona sanziona l’azione con fallo antisportivo concedendo due liberi (il Pool non era ancora a bonus falli) e possesso ai bergamaschi, tra l’incredulità della panchina loanese.

Carnovali fa 2 su 2 dalla linea della carità e impatta a 70. Nell’azione successiva i bianconeri difendono e riconquistano possesso, Gonella cerca un canestro in penetrazione ma non lo trova. Con 12″ ancora da giocare è Tomasini, nonostante una difesa ottima di Alberto Cacace, a trovare il goal della vittoria con un’acrobazia nell’aria. Con 1″ disponibile c’è ancora tempo per il disperato tentativo ospite: i bianconeri eseguono la rimessa organizzata con Giacomo Cacace abile a pescare Pichi per un alley hoop. Il pallone rimbalza sul ferro ed esce. La sfortuna vede molto bianconero nell’ultimo periodo.

Il tabellino:
Comark Bergamo – Basket Pool 2000 Loano 72 – 70
(Parziali: 12 – 11, 31 – 33, 52 – 48)
Comark Bergamo: Leone 8, Orlandi 2, Carnovali 19, Mazzucchelli, Franzosi, Crippa 8, Tomasini 20, Spatti 13, Tedoldi, Franzoni 2, Motta, Azzola. All Zambelli.
Basket Pool 2000 Loano: Villa 5, Prato 1, Gonella 11, Dedini 2, Cavallaro, A. Cacace 16, G. Cacace 18, Pichi 11, Ferrari 3, Guida 3. All. Costagliola, ass. Di Fiore.
Arbitri: Begnis e Corbari.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.